| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |


&REA 12° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)

Le ultime notizie scuotono la Patria: la CGIL vuole bloccare lo sviluppo dell'Italia!



L'ultimo referendum popolare (stravinto dalla balzana idea
marxista-leninista che non si possa licenziare chicchessia senza un
fondato motivo, dove fondato è un aggettivo legato al comportamento sul
lavoro del signor Chicchessia, e non legato all'applicazione dei giusti
desiderata del Padrone), sta finalmente per essere rovesciato dal buon
senso del Libertador (a sua volta spinto dal buon gusto di D'Amato, dal
suddetto Libertador posto a capo della Confindustria).
Il piano di Confindustria parla di contratti a termine, fisco, lotta al
sommerso, infrastrutture (da affrontare nei primi cento giorni), pensioni
("riforma ineludibile"), ma soprattutto, licenziamenti.
Il tema, dice lo Stratega D'Amato, non deve più essere considerato tabù
nel confronto con i sindacati,  il mercato del lavoro va reso più
flessibile, "Anche in uscita".
Lo stratega richiama il Nuovo Governo alle responsabilità assunte in
campagna elettorale, cioè riscuote l'assegno firmato dal Libertador in
persona all'ultimo concistoro di Parma della Confindustria, dicendogli
(bontà sua) che "Se il governo si muoverà in questa prospettiva, non
faremo mancare il nostro sostegno".

Vediamo il simpatico ping-pong tra i nostri due Eroi:
1) lo Stratega vorrebbe agganciare i contratti nazionali in scadenza ed i
livelli salariali a una inflazione programmata dell'1,2 per cento; il
Libertador: "È un auspicio che condivido. Anche se è un problema che non
riguarda solo l'Italia ma l'andamento dell'economia internazionale". Il
nostro Eroe ha quindi intenzione di conquistare il mondo!
2) lo Stratega vorrebbe contratti a termine, fisco, lotta la sommerso e
infrastrutture; il Libertador: "Sono d'accordo. Sono state già inserite
nel nostro programma dei primi cento giorni".
3) lo Stratega vorrebbe tutto; il Libertador: "Uno statista deve essere
pronto a fare anche scelte impopolari, convinto invece che siano molto
vantaggiose per tutti", "Alcune scelte saranno anche impopolari ma poi
diventeranno popolari quando si vedranno gli effetti di questi
provvedimenti".

Purtroppo il sindacato CGIL, in mano ai comunistoidi (per fortuna l'altro
- o sono due? non esistono dati certi - è in mano al prode vassallo Ser
D'Antoni!) ha già fatto sapere che:
1) il terribile Epifani: "Il problema è che l'inflazione programmata sarà
più o meno la metà di quella che avremo, quindi vuol dire programmare una
riduzione del potere di acquisto dei lavoratori italiani. Il punto che non
coglie Confindustria è che il paese ha bisogno di rilanciare la domanda
interna e non basta mettere mano al tfr o alla verifica delle pensioni".
2) al suddetto manipolo di destabilizzatori non vanno neppure giù le
proposte in materia fiscale, soprattutto quelle sulle pensioni e sulla
flessibilità: 3I (Ingrati, Incompetenti, I... comunisti!)
3) ma, soprattutto, il nemico della Patria Cofferati dice: "Se il governo
di centrodestra intende assecondare le richieste che da Confindustria sono
state avanzate nell'assemblea di Parma di rimessa in discussione non
soltanto degli assetti contrattuali, ma anche del sistema fondamentale
delle tutele e dei diritti delle persone che lavorano, riproponendo
ipotesi battute chiaramente durante la consultazione referendaria con il
voto di oltre 10 milioni di cittadini, come quella della libertà di
licenziamento deve sapere che troverà la Cgil sulla sua strada".

Cittadini, industriali, Iva Zanicchi: non facciamo mancare il nostro
sostegno al Nuovo Governo!
Ricordiamo che ci saranno vantaggi per tutti: dai 70 agli 85 mila lire per
i dipendenti e svariati miliardi (ma cos'è il vile denaro?) per gli amici
dello Stratega.
Grazie di Quore (modifica introdotta dalle 3I nella squola), elettori di
FI: fate ulteriormente il vostro Dovere, facendovi licenziare subito, e
creando un milione, due, tre, quattro milioni di posti di lavoro!

Stay high Andrea

P.S.(Se vi domandate chi scrive... sono proprio io, a casa, e poi, per
comodità, invio dal lavoro; mezzo: antidiluviano floppy. Portatemi le
arance, al lager - o offritemi uno spuntino quando sarò sulla strada! -)
P.P.S.(Non ci sperate! Non vi illudete! Non ce la farò a narrare tutte le
gesta eroiche del Libertador! E' più veloce di me!)
P.P.P.S.(Stamattina c'è stata una papera divertente al radiogiornale RAI:
dopo di aver parlato di Confindustria e Berlusconi, dovevano introdurre un
titolo di quotidiano relativo ad un pedofilo che, dopo scuola, infastidiva
i bambini; ne è venuto fuori: "Maniaco dopo le elezioni". VERO! ALLE 7 E
TRE QUARTI!)

&REA


| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|