| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |


&REA 189° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)

Avrei molte cose da raccontarvi.
Italia in guerra con quel manipolo di assassini che è tutto l'insieme degli
afghani, i magistrati terroristi in guerra con l'eroico Guardasigilli, i
media (notoriamente tutti di sinistra) in guerra col Libertador, Europa
(fautrice di velivoli indesiderati) in guerra con il Nuovo e Radioso
Governo, Lega in guerra con il Tricolore (ma questa è storia vecchia:
ricorderei un "mi ci pulisco il..." detto dal Nobile Nordista qualche tempo
fa).
Invece riporterò solo un piccolo errorino che si è permesso il nostro
fratello Bush.
Dopo anni di revisionismo, dopo che tutti siamo venuti a conoscenza che
negli anni 40, in Italia, vi era libertà, giustizia, equanimità (ed anche i
treni arrivavano in orario), lui si è permesso uno scivolone mica male!
Ha detto tranquillamente che, adesso, è necessario combattere per la
libertà, il modo di vivere del popolo della civiltà occidentale, le idee del
suddetto popolo, eccetera, nè più nè meno di come è stato fatto, all'epoca,
"contro il fascismo"!
Speriamo che il Libertador, che, come sappiamo, è ascoltatissimo da Bush (e
non solo: anche i potenti europei lo invitano a tutte le cenette ed ai
pokerini), si ricordi di dirgli un paio di paroline all'orecchio!

Stay, &rea



| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|