| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |


&REA 256° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)


Il Gran Marmittaro è certo che la parte sana della nazione, che è la
maggioranza, sia sempre dalla parte del governo. "Leggo i giornali e trovo
che sono un ministro ignorante e inadeguato (ndr: la stampa, come
sappiamo, è tutta in mano ai rossi!), poi vado per strada e sento il
consenso della gente e degli elettori. E non solo quelli padani! [...] La
porta del mio ufficio, poi, è sempre aperta (ndr: infatti, c'è stato un
grande aumento della spesa per il riscaldamento). Il dialogo non si è mai
interrotto. Si è interrotto solo con le frange più estremiste, ma io
ricevo continuamente magistrati, avvocati, esperti del mondo della
giustizia e politici. [...] Il dialogo si fa con le persone ragionevoli,
se qualcuno però vuole la guerra a tutti i costi sapete bene che io sono
attrezzato per le guerre."
Bobo, sotto la terribile minaccia dello Stalin d'Italia (Cofferati, che ha
minacciato uno sciopero generale sugli argomenti lavoro e pensioni), ha
dato voce al suo animo esulcerato: "Cofferati fa affermazioni e prende
posizioni con il solo scopo di far cadere il governo. Il suo è un
conflitto politico nei confronti del governo. [...] Cofferati, nel campo
sindacale, mi sembra l'alter ego di Borrelli. [...] Qualunque cosa il
governo faccia, c'è qualcuno che è sempre contrario. Questa posizione
ideologica, pregiudiziale e politica non si supera con il confronto perché
Cofferati dirà sempre che non va bene. [...] Cofferati non dica le falsità
che alcuni sindacalisti hanno detto alcune settimane fa nelle assemblee di
fabbrica (ndr: ovvero che sia a rischio l'articolo 18 e che, non arrivando
'ossigeno' dai neo-assunti, siano a rischio anche le pensioni di
anzianità). [...] Su pensioni e lavoro non c'è possibilità per la
riapertura di un confronto. Il governo ha deciso, l'iter si è concluso,
abbiamo discusso per tre mesi dopodiché abbiamo preso una decisione. Ora
la parola è al Parlamento. Pare incomprensibile continuare a chiedere al
governo di discutere e ridiscutere decisioni già prese".
Riassumendo: Borrelli è un Cofferati, e Cofferati è un Borrelli (terribili
offese!); il popolo italiano è sempre solidale col Nuovo e Radioso
Governo; non si può fare la frittata (per la Confindustria) senza rompere
le uova (dei lavoratori); i vecchi pensionati possono stare tranquilli; i
vecchi lavoratori possono stare tranquilli; non fateci perder tempo:
abbiamo già preso le nostre decisioni, e sono quelle giuste (ovvero:
bisogna lasciar lavorare questo Governo!).
Tutto bene, quindi! Fate attenzione ad una cosa, però: quando chiudete
Windows, e vi appare la finestrella "Fine della sessione di lavoro",
guardatevi attorno prima di scegliere "Arresta il sistema". Avere Il Gran
Marmittaro oppure Bobo alle spalle (potrebbero fraintendere le vostre
intenzioni!) potrebbe essere rischioso...
Stay! &rea
P.S.(La grande manager della scuola è stata battuta in sede del consiglio
dei Ministri: CCD e CDU si sono rivelati contrari alla sua legge. Sembra
abbia detto che voglia abbandonare il governo... Comunque domani
cercheremo di farla passare come un indegno attacco di professori&alunni.
Sarebbe grave se qualcuno si accorgesse che il Nuovo e Radioso Governo non
è proprio così granitico!)

&rea


| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|