| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |


&REA 374°Giorno

Buon anniversario, Nuovo e Radioso Governo!


Gli agenti napoletani ingiustamente incolpati di aver portato in questura -
per interrogarli amabilmente - alcuni No Global, prelevandoli direttamente
dall'ospedale ove erano stati ricoverati per percosse, sono stati
rilasciati. Ingiustamente incolpati non di averli percossi o per averli
prelevati dall'ospedale, ma per averli portati in questura. Ora ci penserà
la corte del Gran Marmittaro a demolire la giustizia napoletana ed a creare
un sistema di controllo della magistratura (un codice per gli illeciti
disciplinari dei pm,  le sanzioni ed un organismo svincolato dal Csm, che le
applichi): evvai!
80.000 persone (fatevi i conti in lire, euro, etc) alla manifestazione per
la Pace ad Assisi, indetta da esponenti religiosi. Nel corteo numerosi
comunistacci, tra cui Antonio Bassolino, Massimo D'Alema, Vittorio
Agnoletto,  Nemer Hammad (rappresentante palestinese in Italia), Gino Strada
(di Emergency), Sergio Cofferati, Savino Pezzotta, Giovanni Berlinguer.
Ovviamente dell'esecutivo del Nuovo e Radioso Governo neppure l'ombra: la
pace è contro l'Industria, quindi contro le 3I, quindi contro la Parola,
quindi contro il Libertador! Viva l'impresa! Andate a lavorare, invece di
fare queste scampagnate!
Legge Bossi-Fini in aula: impronte digitali per tutti gli immigrati (la
commissione Bilancio di Montecitorio ha raccomandato di aumentare gli
stanziamenti perché le spese sarebbero ingenti, ma la soubrettona, con le
sue indiscusse capacità, verrà fuori brillantemente anche da questo
impasse), abolizione dello sponsor, eccetera. Intanto i palestinesi che la
Caserma delle Sue Libertà non voleva, probabilmente (grazie agli uffizi
della Santa Sede e degli americani) arriveranno in Italia (8 maggio: "Mi
dispiace di non potere dare una risposta positiva agli Stati Uniti. Ma,
purtroppo, nonostante la vicinanza che continuo ad avere con
l'amministrazione americana, non potevamo fare diversamente, 'impossibilia
nemo tenetur'" - ma quant'è intelligente il nostro Libertador, e quale
capacità sublime di trasformismo, in soli cinque giorni -). Vedete: non è
che non vogliamo gli stranieri, è che li vogliamo DOC!
"Poco alla volta, prenderà forma un modello federalista di televisione. -
dice Antonio Marano, il manager di RaiDue - Il mio predecessore Carlo
Freccero aveva modellato la rete a sua immagine e somiglianza. Era la RaiDue
di Freccero, di Santoro. Noi invece daremo alla rete una identità sua, che
prescinda da ogni individualità". Così "Una premessa: il venerdì, in prima
serata, non ci sarà più posto per l'informazione, che sarà rimpiazzata da un
programma sul modello di 'Saranno famosi'. L'informazione traslocherà il
giovedì, in prima o forse in seconda serata. Questo, da direttore, proporrò
al consiglio di amministrazione". Inoltre 3 TV per 3 pezzi d'Italia ("[...]
unica ed indivisibile [...]"), ma "Nessuna discriminazione, che sarebbe
anti-economica, ingenua e politicamente sbagliata. Noi vogliamo solo
modellare l'offerta sulla base dei gusti e delle aspettative di pubblici
molto diversi. E' la stessa logica che usano le emittenti satellitari, mondo
che io conosco bene da ex amministratore delegato di Stream News e dopo 20
anni di tv". E' vero, non c'è bisogno che il Libertador si sporchi le mani
con la RAI, ci pensano già questi capacissimi manager...
Stay... &rea


P.S.(Napoli. Ottanta foto a colori dei "pestati". Una ragazza di Novara,
incinta: "Urlavo non mi fate del male, sono incinta di tre mesi, ma non mi
ascoltavano e mi picchiavano". Un altro: "Con le mani alzate ci avvicinavamo
ai poliziotti e ai carabinieri e li supplicavamo di uscire da quell'inferno.
Ma ci caricavano, ci spingevano indietro con i manganelli, sparavano
lacrimogeni ad altezza d'uomo. C'erano centinaia di ragazzini, studenti
delle superiori: erano terrorizzati e sono quelli che hanno preso più botte
di tutti. Alcuni erano accompagnati dai genitori, padri di famiglia con la
giacca e la cravatta che chiedevano ai poliziotti e ai carabinieri di
portare via i figli da quell'inferno, ma quelli sembravano invasati. Gli
stessi funzionari riuscivano a malapena a controllare i propri uomini:
rastrellavano la piazza, inseguivano chi tentava di uscire. Sembrava un
folle piano per picchiare quanta più gente era possibile". Altre
testimonianze: "Ci hanno prelevato negli ospedali. Alcuni erano lì per farsi
medicare, altri avevano solo accompagnato parenti e amici, qualcuno non
aveva neanche partecipato alla manifestazione. Ci hanno portato con le
volanti direttamente alla caserma Raniero: sputi, manganellate, calci nella
schiena, ai reni. Alle ragazze urlavano zoccole, puttane. Poi molti di noi
sono stati costretti ad inginocchiarsi. Uno alla volta venivamo portati in
bagno. Ci hanno detto di spogliarci, ci hanno picchiato ancora. Poi ci hanno
perquisiti". Ma se sanno già cosa gli può succedere - e giustamente: "Gli
aggrediti sono i poliziotti, gli aggressori i no global", ha detto Franco
Frattini - perchè - soprattutto se sono donne incinte - non se ne stanno a
casa loro?)


| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|