| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |


&REA 377°Giorno


L'agenzia di rating Moody's, unica fra tante, promuove l'Italia. L'Istat
riporta che nel primo trimestre di quest'anno il Pil, che misura lo
sviluppo, è aumentato solo dell'1 per mille rispetto all'anno scorso, e che,
addirittura, la produzione industriale in marzo ha registrato un vero e
proprio crollo del 7,4 per cento (gag della nostra soubrettona: l'Istat nei
calcoli ha considerato un giorno in meno e quindi parla di «dato fortemente
positivo»). Ma Moody's (gli americani capiscono sempre tutto: se non ci
fossero gli amici del Libertador, chissà come faremmo... "Il giudizio della
società americana premia la nostra politica", la Sua Parola! )  ha invece
promosso l'Italia assegnandogli un nuovo "voto" più alto. Altro che gli
ammonimenti della Commissione Europea sul rispetto del pareggio in bilancio
(vedi <
http://www.ilportoritrovato.net/html/DLI376.html>)!

Soddisfazione per un quinto posto raggiunto dall'Impresa italiana!
Nell'ordine, le ditte russe, cinesi, di Taiwan e della Corea del Sud
precedono solo di poco quelle italiane nell'utilizzo alle "mazzette" per
ottenere contratti nei Paesi "emergenti". Lo dice il gruppo privato
Transparency International (probabilmente ancora americani, visto che anche
questi ci "piazzano" bene), il quale inoltre asserisce che le imprese
statunitensi mostrano invece una "spiccata tendenza" a corrompere invece
esponenti di governo di altri paesi. Altre tecnologie...

Stay!      &rea





| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|