| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |


&REA 47° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)

Incredibile!



La procura di Milano chiede di processare il Libertador, accusato di aver
falsificato i bilanci della Fininvest dal 1989 al 1996 per almeno 1.550
miliardi di lire, ed, assieme a Lui, altri 25 imputati, cioè l'intero
vertice dell'eroico impero mediatico: il fratello Paolo Berlusconi; Fedele
Confalonieri, presidente Fininvest del '94; Giancarlo Foscale,
amministratore delegato e vicepresidente Fininvest; Adriano Galliani,
consigliere Fininvest e vicepresidente del Milan; Giorgio Vanoni,
responsabile del settore società estere del gruppo.
Nel motivare le accuse, le toghe rosse non contestano al Libertador il
"non poter non sapere", bensì addirittura il ruolo attivo: "l'aver diretto
e gestito" un numero rilevante di operazioni (dicono, fra l'altro, che fu
Lui ad affrontare i revisori dei conti di Arthur Andersen nel 1992 e
arrivare così alla certificazione del bilancio consolidato di quell'anno).
Ed ancora il Libertador su All Iberian: "Non è mia" (ma le "carte
inglesi", quelle ignobilmente sequestrate dagli amici comunistoidi
londinesi delle toghe rosse nello studio londinese dell'avvocato David
Mills, indicano in Giancarlo Foscale, amministratore delegato Fininvest e
nientepopòdimeno che cugino del Libertador, il "beneficiario economico").
Dicono ancora, i giudici sinistrorsi, che il Libertador, come "presidente"
del consiglio di amministrazione Fininvest (fino al '94) e poi come
Signore e Padrone della società, avrebbe allestito una struttura
parallela, denominata "comparto riservato" o più semplicemente "Fininvest
B", articolata su società estere, in paesi offshore, nei paradisi fiscali;
"Fininvest B" E' IL MAGGIOR INTROITO DEL LIBERTADOR (è intervenuta
nell'operazione di acquisizione di Telepiù e della spagnola Telecinco, -
"in violazione della legga Mammì" scrivono ancora le toghe comuniste - ha
scalato società anche molto quotate come Rinascente, Standa e Mondadori,
gestiva i "pagamenti in nero" destinati a Bettino Craxi e Cesare Previti,
oppure stanziati per l'acquisto dal Torino del giocatore Gianluigi
Lentini), quindi GIU' LE MANI DA "F.B", COMUNISTACCI!

Nel frattempo il Nuovo e Radioso Governo, per poter successivamente
diminuire le tasse, sta pensando di introdurre una minitassa sui ticket
sanitari (che strateghi!).

Varata ieri l'incastellatura delle geniali "Leggi dei primi 100 giorni", e
già i primi sferzanti commenti dei rivoluzionali rossi (ad esempio,
l'infido Fausto Bertinotti: "Nella sua prima uscita l'esecutivo di
Berlusconi riempie la botte dei ricchi e riempie di botte i lavoratori. In
compenso i ricchi diventeranno più ricchi e non pagheranno neppure la
tassa di successione, e alle imprese, già cariche di profitti, viene
regalata una gran quantità di risorse pubbliche senza che esse siano
neppure condizionate al rinnovo dei contratti di lavoro") risuonano nelle
piazze; Fratelli Forzitalioti, proteggiamo il nostro Duce e ripetiamo:
LASIATELO (va beh... nelle 3I non è previsto l'itaGliano) LAVORARE!

Stay (& cry)

P.S.(intanto, nel Paese del fratello maggiore del Libertador - Bush -, si
è ritornati sulla decisione di smembrare la Microsoft...)
&REA


| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|