| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |


&REA 51° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)

Se siete dei comunistacci!


Oggi citerò tre lettere di miei corrispondenti.
Riporto la prima e-mail: "Ustica: parenti vittime indignati per nomina
gen. Ferracuti L'associazione dei parenti delle vittime di Ustica ha
espresso, con una nota, "la più profonda sorpresa e indignazione" per la
nomina a capo di stato maggiore dell'aeronautica del generale Sandro
Ferracuti, "un ufficiale pesantemente e negativamente protagonista della
vicenda, in quanto a capo di una commissione che ha affermato falsamente
che il famoso Mig libico cadde sulla Sila il 18 luglio 1980".
L'associazione rileva che la nomina del governo è avvenuta "all'indomani
del 21mo anniversario della strage e delle ferme parole con cui i
presidenti di Camera e Senato hanno sottolineato l'unanime impegno per la
verità". (Red)"
Ma vi sembra? Un Generale premiato del Nuovo e Radioso Governo definito
"pesantemente e negativamente protagonista"?
Ed ancora: "dal Corriere della sera : "DOPPIOPETTO CHE PASSIONE Tanti,
tantissimi i «doppiopetto» proposti in queste due giornate di sfilate. Per
i blazer, i gessati, ma anche per i giacconi..."
Il cattivissimo soggetto mi fa poi notare che l'invasione del doppiopetto,
partita dal Libertador, potrebbe estendersi perfino ai sofà.
Intanto, ulteriore ideona della destra: la giunta Albertini pensa di far
pagare un pedaggio a chi vuole entrare a Milano con la propria auto ed
inoltre, in futuro, chi abita nel centro storico di Milano dovrà portare
in vettura anche un abbonamento (da pagare) per lasciare l'auto sotto
casa! D'altronde, il Libertador, quando aveva parlato di diminuire le
tasse, mica aveva parlato di pedaggi! Il popolaccio della sinistra,
invece, non trova di meglio che mugugnare contro il fatto che (come
riporta un altro di voi sinistrorsi): "a Milano c'è stato un referendum
sul traffico. Si trattava di chiedere ai cittadini di utilizzare i soldi
previsti per nuove grandi strade per potenziare i mezzi pubblici. La
giunta del polo non ha gradito e ha sabotato il referendum. La genete non
era stata informata. Il referendum si è svolto il 30 giugno (sabato!) ed è
stato confermato meno di 24 ore prima dell'aperture dei seggi. I seggi in
compenso erano inferiori di numero rispetto le ultime politiche (cazzo!) e
mancava personale (nel mio seggio hanno rimediato un presidente verso le
11,00). L'affluenza è stata del 3,82%. Un successo.". Il Libertador aveva
parlato di "Svolte decisive": distogliere soldi già stanziati per le
strade per investirli su mezzi pubblici è un'ideuzza qualsiasi, ma far
pagare qualcuno per qualcosa che prima aveva gratuitamente (poter
circolare e parcheggiare sotto la propria casa) è veramente ingegnosa!
Degna di un grande genio del Marketing!

Stay (& cry)

P.S.(Cose più allegre: il Nobile Nordista ha una propostina mica male!
"Chi vuole venire a lavorare è bene che poi ritorni al suo Paese, magari
portando quello che ha imparato a casa nostra per ripeterlo là". Aggiunge
il leader del Carroccio: "Toccherà a Maroni stabilire il numero degli
immigrati che potranno entrare nel Paese". Preoccupata AN, perchè sembra
che le idee del NN siano arrivate prima delle loro: arrivare secondi in
una competizione come questa può significare un bel pò di votarelli in
meno, visti gli ultimi riscontri elettorali ("proud to be Italian"))
&REA


| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|