| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |

&REA 780° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)
E' un mondo difficile


"E' un mondo difficile, e' vita intensa, felicità a momenti e futuro incerto.
E' nuestra piccola vita, e nuestro grande cuore."

Resistere, resistere col nostro grande cuore.
Siamo "apostoli, missionari di libertà, anzi guerrieri di libertà"
(<
http://www.ilportoritrovato.net/html/DLI746.html> ).

Resistere a Forcolandia.
Financial Times: "Silvio Berlusconi e il suo doppio ruolo di miliardario uomo d'affari e primo ministro sono di nuovo al centro della polemiche.".

Il País: "La novità è che per la prima volta si è saputo che tra gli indagati non ci sono soltanto i responsabili di Mediaset, ma anche il suo presidente, Fedele Confalonieri, e lo stesso primo ministro.".

Le Soir: "Questa ennesima accusa non scandalizzerà più di tanto gli elettori di Silvio Berlusconi, che ne hanno viste di peggiori, senza lamentarsi. Tuttavia, a due settimane dall'assunzione presidenza dell'Unione europea, questo nuovo episodio nella guerra tra Berlusconi e la giustizia è importuno.".

Libération: "Il premier non ha in effetti fornito alcuna prova supplementare.".
Eccetera (Le Figaro, Guardian, Le Monde, The Times,...).

Resistere sul suolo patrio.
La Sardegna non vuole diventare il centro raccolta scorie nucleari ("pattumiera del Mediterraneo", che paroloni). Ne avevamo parlato un mesetto fa (<
http://www.ilportoritrovato.net/html/DLI747.html> ), vi ricordate? Doveva rimanere più o meno segreto... La Sogin (ed il suo presidente, l'ex-generale Carlo Jean) era stata dotata di poteri speciali (poteva scavalcare qualsiasi realtà politica) dal Nuovo e Radioso Governo... Perfino un incompetente come il premio Nobel Carlo Rubbia (i Nobel si sprecano, basta pensare a Dario Fo), dell'Enea - Ente per le Nuove tecnologie, l'Energia e l'Ambiente - , s'era già permesso di indicare più o meno duecento altri siti utili al deposito (escludendo, fra l'altro, tutte le isole). D'altronde, queste teste d'uovo sono lì solo per mettere i bastoni tra le ruote al Libertador (altro esempio fulgido, la Montalcini, vedi <http://www.ilportoritrovato.net/html/DLI181.html> ed altri).

Resistere contro il Presidente della Repubblica.
Ciampi, a proposito della legge Gasparri (che salverebbe Rete4 a scapito di Europa7 - la quale già da svariati anni sta pagando di tasca sua il mantenimento di una struttura televisiva inutilizzata - , rovesciando per la prima volta in Italia una decisione della Corte Costituzionale, la sentenza 420 del 1994 - "il vincolo, imposto dalla Costituzione, di assicurare il pluralismo delle voci, espressione della libera manifestazione del pensiero, e di garantire il fondamentale diritto del cittadino all'informazione" - , ribadita dalle sentenze 155 del 2002 - "il diritto di informazione garantito dall'articolo 21 della Costituzione deve essere qualificato e caratterizzato, tra l'altro, sia dal pluralismo delle fonti cui attingere conoscenze e notizie... sia dall'obiettività e dall'imparzialità dei dati forniti, sia infine dalla completezza, dalla correttezza e dalla continuità dell'attività di informazione erogata" - e 466 del 20 novembre 2002 - "dalla previsione di 12 reti nazionali (di cui 9 private) si è passati a 11 reti (8 private) e ciò non garantisce l'attuazione del principio del pluralismo informativo esterno" e ciò impone che il regime transitorio dell'assetto radiotelevisivo, con soggetti con più di 2 reti, "non può eccedere il termine del 31 dicembre 2003 -) s'è permesso di dire: "Altro che Lodo, il vero problema è la legge sulle televisioni.[...] E' manifestamente incostituzionale.[...] Quella legge va cambiata. Se passa nella formulazione originaria io non la firmo.". Vogliono togliere una rete al Libertador! La Corte Costituzionale! Ciampi! Tutti comunisti! A proposito di Nobel rompiscatole, non leggete <
http://www.alcatraz.it/redazione/news/show_news_p.php3?NewsID=1778> !

Resistere dentro la Caserma delle Sue Libertà.
Calderoli (partito del N.N.): "Non ha alcun senso fare un dibattito alla Camera sull'immigrazione, visto che si è già tenuto in occasione della discussione della legge Bossi-Fini, legge che dovrebbe esprimere il comune sentire della Casa delle libertà sulla materia.[...] Ora ci vogliono i fatti, cioè applicare fino in fondo una legge che prevede l'ingresso di un extracomunitario solo in possesso di un contratto di lavoro, l'espulsione degli irregolari presenti e il respingimento, con le buone o le cattive, di coloro che cercano di entrare irregolarmente nel Paese.[...] Vista la scarsa disponibilità mostrata fino ad oggi dal ministro competente ad applicare alla lettera la legge Bossi-Fini non resta altro da fare che sostituirlo".

Bond, Sand Bond (forzitaliota): "Siamo sulla strada giusta grazie all'impegno del ministro degli Interni e del presidente del Consiglio, e non è saggio offuscare i primi risultati di questo lavoro con polemiche francamente incomprensibili."

Marco Follini (Udc): "Di fronte alle intemperanze leghiste, Tobia avrebbe perso la pazienza già da un pezzo".
Alemanno (amico di Fifi): "Sull'immigrazione non lo può dire perché si sta facendo molto. E comunque non si risolvono i problemi con le 'sparate'. C'è da sbloccare certo la questione della devoluzione, ma con un impianto istituzionale saldo che preveda presidenzialismo o premierato e le istituzioni di coordinamento come il Senato delle Regioni. Per la Lega è venuto il momento della verità".

"E' un mondo difficile, e' vita intensa, felicità a momenti. E' futuro incerto. Il fuoco, l'acqua. Concerto e calma. Sonata di vento. E' nuestra piccola vita. E nuestro grande cuore."

Stay hard,  &rea


| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|