| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |

&REA 823° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)
Pensavo di scrivere

 

Pensavo di scrivere il mio pensierino quotidiano su Forcolandia e sul brutale giudizio degli economisti Ue sul delizioso DPEF della soubrette nazionale ("Vago su aspetti chiave per i conti pubblici come le riforma delle pensioni e le prossime tappe di quella fiscale","Alla luce della performance piatta nel primo trimestre, che continuerà probabilmente anche nel secondo per arrivare ad una crescita media dello 0,8% sarebbero necessari aumenti dello 0,5% in ciascuno degli ultimi due trimestri. Ma la persistente debolezza degli investimenti e dei consumi rende un tale rimbalzo improbabile", "Alla luce delle più recenti informazioni l'obiettivo del 2,3% del Pil nel 2003 appare difficile.[...] Plausibile un disavanzo fra il 2,5% ed il 2,75%.[...] Il disavanzo tendenziale sulla base del quale il governo definisce l'aggiustamento si rivelerà probabilmente più elevato di quanto indicato nel Dpef", e, perla tra le perle, "Sembra che secondo il governo italiano il raggiungimento di una posizione 'close to balance' per l'aggregato di Maastricht possa coesistere indefinitamente con un deficit di cassa di circa il 2,5% del Pil.[...] Implicherebbe il persistere di ampie e non spiegate 'operazioni sotto la linea' per tutto il periodo".).

Oppure sul fatto che, su 16 miliardi totali della manovra suddetta, 10 provengano dalla vendita di gioielli di famiglia (cosa sono quei lacrimoni? ricordate che sono solo mattoni, ragazzi!), sedi istituzionali del Governo.

Oppure sulle frasi del geniale La Russa (coordinatore dei ragazzi di Fifi): "Alleanza nazionale conferma che la riforma del sistema previdenziale non è un tabù. Mi rifiuto, però, di credere che esista davvero un accordo fra Tremonti e Maroni sul trattamento previdenziale per i dipendenti pubblici, del quale An è all'oscuro.[...] Sono certo che arriverà una sollecita precisazione. Altrimenti al di là di ogni considerazione di merito, saremmo in presenza di un metodo davvero inaccettabile, visto l'impegno di garantire la collegialità al Governo.", sentite pochi minuti dopo che la coppia Bobo-soubrettona (riunitasi per tre ore) ci aveva raccontato che "Stiamo lavorando sui requisiti pensionistici dei lavoratori pubblici e privati per garantire un sistema più uniforme e equo.", specificando una "riduzione dei regimi speciali di favore".

&Rea

| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|