| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA | | IL PORTO DEI RAGAZZI |

Pinocchio stupisce ancora

Maria Maciariello

PINOCCHIO STUPISCE ANCORA : LA LINGUA

|| aspetti strutturali || personaggi || perché Pinocchio è un burattino? || la lingua ||

La lingua

“ Io sono uno che scrive alla buona, come parlo, vero è che, essendo toscano, sono condannato a parlare come parlano i toscani. Del resto il nascere toscano è una disgrazia che può accadere a tutti”.


Generalmente lo stile del Lorenzini, in arte Collodi, è ordinato, la sintassi corretta, il lessico preciso; fanno eccezione alcuni passi: il racconto che Pinocchio fa delle proprie vicissitudini, la presentazione del direttore del Circo, che è un escalation di errori voluti, a dimostrare un uso eccentrico e volutamente non significativo della comunicazione verbale.

Inventiva ed ironia sono comunque le due principali caratteristiche di quest’opera destinata ad adulti e bambini.



| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|

last modify13/12/2002