| BIBLIOTECA | EDICOLA |TEATRO | CINEMA | IL MUSEO | Il BAR DI MOE | LA CASA DELLA MUSICA | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | NOSTRI LUOGHI | ARSENALE | L'OSTERIA | IL PORTO DEI RAGAZZI | LA GATTERIA |

BIBLIOTECA

Attacchi immotivati/1: Adornato

La medusa è trasparente e non va toccata. E' fatta di acqua al 97 %. Se la tocchi secerne sostanze irritanti. La medusa ha il suo habitat nel mare, e nel mare c'è di tutto. Lei si muove attraverso questo tutto, e non si vede. Se la vedi vuol dire che l'hai toccata, e ti fa male. La medusa della politica italiana ha la barba e gli occhialini rotondi, si chiama Ferdinando Adornato. E la medusa, che è invisibile fino a quando non la tocchi (ha un'entità materica, non entra nel campo visuale), appare uguale allo sfondo in cui in quell'istante si trova. Dipende dalle quantità di plancton, dal grado salino dell'acqua del mare. La medusa sopravvive a tutto, è come il mare. La prima volta che ho incontrato la medusa della politica italiana, Ferdinando Adornato detto Nando, avevo ventidue anni e un amico che adesso fa l'ordinario di letteratura orientale a Parigi mi aveva segnalato un partito nuovo, di sinistra. Si chiamava Allenza Democratica. Mi aveva convinto a sostenerlo. Era un partito piccolo, Alleanza democratica, diceva il mio amico, così piccolo che quasi non si vedeva, ma sarebbe diventato importante, rappresentava il cambiamento. Era un cambiamento invisibile, che non c'è stato e come il partito è sparito. Il leader di Allenza Democratica era Ferdinando Adornato. Uno che era stato nel Pci (dirigeva il giornale della Fgci "Città futura", è stato caporedattore dell'Unità) ma poi aveva deciso di allargare gli orizzonti, di trovarne di nuovi. Lo avevo visto in televisione, indicava nuove strade. Dopo Alleanza Democratica per un po' Adornato è sparito. Un giorno ricompare, dirige un giornale che si chiama Liberal, che è un giornale di sinistra ma di una sinistra diversa, che indica nuove strade. Io non lo so cosa succede a indicare sempre nuove strade. Liberal è reclamizzato dappertutto, in edicola ce ne sono centinaia di copie, sembra Sorrisi e Canzoni ma la pila di Sorrisi e Canzoni finisce, quella di Liberal rimane.

Liberal, come Alleanza Democratica, chiude. Mi faccio un'idea di questo Ferdinando Adornato. E' troppo avanti rispetto ai tempi. E' uno che le masse non riescono a capire. Intanto il tempo passa e le masse scoprono Silvio Berlusconi, lo guardano scendere in campo e ascoltano il suo nuovo miracolo italiano. Ed è stato a questo punto che, dopo Alleanza Democratica e Liberal, Ferdinando Adornato è ricomparso. La sua idea di sinistra nuova e rivoluzionaria, quella che indicava ma non aveva così chiara, che andava oltre la sinistra ("Oltre la sinistra" è il titolo di uno dei diversi libri di Ferdinando Adornato) ha detto poi in un'intervista a Sabelli Fiorelli del 2001, era la destra! Era Berlusconi. Ferdinando Adornato di Silvio Berlusconi ha scritto: “E' uno statista. Sta dando al Paese un clima di fiducia, di serenità, di apertura al dialogo. Con la scelta dei ministri ha dimostrato che esiste una classe dirigente di centro, liberale, cattolica, competente, affidabile internazionalmente. Che Dio ce lo conservi così”. Ora Ferdinando Adornato è eletto nelle liste di Forza Italia, e fa il presidente della commissione cultura. Appare ogni tanto in televisione, spiega. Una volta Barbara Palombelli lo ha definito «voltagabbana» e lui la ha querelata. Se tocchi la medusa, ti fai male. La medusa, per non essere travolta, si attacca a quello di solido che trova. Ad esempio al partito che ha vinto le elezioni, e al suo padrone. La medusa, è acqua al 97 %. E' un animale che si trasforma e non si vede, ma c'è, ed è cosa irritante da toccare.

Aldo Nove - LIBERAZIONE – 06/02/2005




| UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | MOTORI DI RICERCA |