| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | |
ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA | | IL PORTO DEI RAGAZZI |

MUSEO

ANTONINO CERDA

Cerda

sculture bozzetti carte

Associazione Culturale Satura

Piazza Stella 5/1 – Genova

dal 2 al 20 ottobre 2004

da martedì a sabato – ore 16,30/19,30

altri orari su appuntamento

http://digilander.libero.it/adrec

Per vedere le opere in esposizione cliccare qui

Antonino Cerda, nasce a Menfi (AG) il 27 gennaio 1955, effettua gli studi artistici tra gli anni 1969 e 1977. E' allievo dello scultore Michelangelo Barbieri Viale e dei pittori Hiero Prampolini, Raimondo Sirotti e Guido Zanoletti. In questi anni stringe amicizia con lo scultore Lorenzo Garaventa e collabora ad alcuni lavori dell'artista e con lui perfeziona la tecnica della formatura e del modellato. Con M. Barbieri Viale frequenta gli studi di Pietrasanta e approfondisce la tecnica della scultura in marmo. Scultore professionista dal 1977, è docente di Discipline Plastiche al Liceo Artistico N. Barabino di Genova dal 1978.

Nell'anno 1985 il Comune di Genova gli assegna il premio d'Arte “Duchessa di Galliera” e acquisisce una sua opera da inserire nelle Civiche Collezioni d'Arte. Nello stesso anno è invitato alla mostra “Scultori a Genova dal 1950”, curata da Germano Beringheli e che si svolge nel Palazzo della Commenda di Prè. Nell'anno 1987 la Facoltà di Ingegneria di Genova lo invita ad un'esposizione nella Villa Cambiaso Giustiniani, sempre curata da Germano Beringheli. Nel 1990 partecipa alla Biennale della Ceramica d'Arte di Savona che si svolge nella fortezza del Priamar ed una sua opera è segnalata dalla giuria, la rassegna è curata da Franco Dante Tiglio. Nell'ambito della Ceramica d'Arte si segnala l'esposizione di una sua scultura alla Biennale Internazionale di Faenza (edizione 1991) che si svolge nel Palazzo delle Esposizioni. Nella stessa manifestazione una sua ceramica è esposta nello stand della Galleria Orti Sauli di Genova. Nell'anno 1991 è docente al corso di “Tecniche della scultura” per gli attrezzisti del Teatro Carlo Felice di Genova, per SOGEA e Regione Liguria.

Nel 1992 è invitato alla mostra “Arte e Genova” che si tiene al Teatro dell'Opera di Genova, organizzata con il contributo degli Assessorati alle Istituzioni Scolastiche e Attività Culturali del Comune di Genova. Nuovamente nel campo della Ceramica d'Arte, nel 1994 partecipa alla mostra “Ceramica Giovane” al Museo “Manlio Trucco” di Albisola ed è invitato nello stesso anno da Franco Dante Tiglio all'esposizione “Linee della ricerca plastica nella ceramica contemporanea” al Priamar di Savona. Nell'anno 1995 è invitato alla mostra “Scultori in Liguria nel secondo 900”, esposizione all'aperto nel Parco Carmagnola di S. Margherita Ligure, organizzata dalla Regione Liguria e dal Comune di S. Margherita Ligure.

Nel 1996 la Galleria “Le Pietre” di Arenzano ospita una sua mostra personale di sculture e dipinti, l'esposizione è presentata dallo scultore Lorenzo Garaventa. Nell'anno 1999 è invitato alla mostra “Dall'Arte all'Arte” organizzata dal Comune di Chiavari, dalla Provincia di Genova e dalla Società Economica di Chiavari, nel centenario del riconoscimento statale dell'Istituto d'Arte. Nell'anno 2000 è invitato dal Comune di Pieve di Teco a costruire una maschera per la manifestazione “Maschere di Ubaga” a cura di Franco Dante Tiglio. Nell'anno 2002 un progetto presentato al Concorso Internazionale “Nove terra di ceramica” viene selezionato per essere prodotto in serie da una azienda ceramica locale per il MACEF di Milano “, iniziativa patrocinata dalla Confartigianto di Vicenza”. Nello stesso anno è vincitore del concorso indetto dal Comune di Genova - Assessorato ai Lavori Pubblici per la realizzazione di una scultura da collocare nella fontana situata in Via Cordanieri a Genova Prà.

Da gennaio 2003 a marzo 2003 è docente al corso “Lavorazione artistica dell'ardesia” per il Comune di Taggia e Regione Liguria nel piano di Sviluppo Locale. Nel mese di marzo 2003 esegue le sculture di scena per lo spettacolo “Le Nuvole di Aristofane” per il Teatro GAG con la collaborazione del Prof. Mario de Paz del Dipartimento di Fisica dell'Università di Genova, per la regia di Daniela Capurro. Nel mese di giugno 2003, è invitato alla mostra “Continuità di una scuola Lorenzo Garaventa e suoi allievi”, e Maria Galasso con il patrocino di UNICEF, Comune di Genova Assessorato alla Città Educativa e Istituzioni Museali, presso la Sala Anontonveneta della Banca Antonveneta di Genova. Nel mese di aprile 2004 esegue per il Teatro GAG le sculture di scena per la rappresentazione di “Eresia e Inquisizione, Il Monastero degli eretici” con la collaborazione del Prof. Mario de Paz del Dipartimento di Fisica dell'Università di Genova, del Prof. Ferruccio Bertini e per la regia di Daniela Capurro. Nel mese di maggio 2004 esegue una serie di calchi in gomma siliconata del portale e degli stucchi del palazzo Imperiale in Piazza Campetto a Genova per lo Studio Cut Projects dell''Arch. Simone Paoletti. Da aprile a giugno 2004 è docente al corso “Informatica per la terza età” per I.A.I. Liguria e Regione Liguria. Il 27 maggio 2004 viene inaugurata la fontana situata in Via Cordanieri a Genova Prà nei giardini “ex Elah”. Nel mese di ottobre 2004 espone all'Associazione Culturale Satura di Genova. Vive e lavora a Genova, dal 1977 espone regolarmente in numerose mostre nazionali ed internazionali e le sue opere figurano in pubblicazioni, collezioni e spazi pubblici e privati in Italia e all'estero.

Contrappunto

Eolico

Eolico2

Fontana di Via Cordanieri “Giardini ex Elah” – Genova Prà

Scultura centrale in tre pezzi eseguita in marmo Bianco di Carrara e Bardiglio Imperiale

Colonna-Stele Don't touch me




| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|