| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |

&REA 1153° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)

"Riforma Castelli" con fiducia

"Riforma Castelli" con fiducia. Se nessuno ravviserà incostituzionalità, sarà approvata entro la fine del mese. Toghe nella tempesta: coro di dissensi.
Ma noi tireremo dritti (altra frase del primo Libertador)!
==========================================================================
Ancora marette nella Caserma delle Sue Libertà.

Bobo: "Se si risolve la questione entro sabato si può andare al 2006 con un governo più forte, altrimenti la prospettiva delle elezioni anticipate si avvicina. E c'è anche la data: il 10 aprile 2005, giorno in cui si voterà per le regionali.[...] Sabato ci sarà un Consiglio dei ministri, se Berlusconi si mette nella prospettiva giusta c'è margine per chiudere questa interminabile fase.[...] Chi pensa a crisi lampo e ad un nuovo governo, magari tecnico niente da fare: si illude.[...] Abbiamo più di una perplessità sul sistema a due sole aliquote - Nota di &rea: più tardi dirà "rende difficile la progressività ma entro sabato potremo già presentare una proposta." - ma siamo d'accordo sulla riforma fiscale che va fatta."

Da "Politica economica, sviluppo ed equilibrio finanziario. Alcune riflessioni sul Dpef 2005-2008", piacevole lettura prodotta da Fifi&C: "Negli ultimi mesi i conti pubblici (deficit e debito) stanno progressivamente deteriorandosi e, in assenza di misure strutturali, sono destinati a uscire dai parametri europei e/o di sostenibilità.[...] proseguire in una politica di bilancio che si limiti ad affrontare le difficoltà con tagli e misure finanziarie aspettando la ripresa è una strategia ormai inadeguata.[...] Guardando soltanto i parametri di finanza pubblica, occorrerebbe un aggiustamento permanente intorno ai 5 miliardi di euro.", e giù via, ad insegnare alla soubrettona cosa deve fare un buon ministro dell'economia.

Follini, sempre più defilato, sembra stia studiando le mosse per salvarsi da una barca che (ovviamente secondo lui) affonda: addirittura propone il ritorno al proporzionale!

Fine di un grande amore? Questa bellissima ammucchiata non funziona più? Attendiamo, ragazzi... e speriamo nella tenuta dell'attaccatutto spalmato sulle poltrone di raso!


Stay... again and again! &rea

| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|