| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |

&REA 1411° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)
"
Insomma, quando parla il Libertador c'è la gara a chi gli dà torto, eh?

Insomma, quando parla il Libertador c'è la gara a chi gli dà torto, eh? C'hanno niente daffà, eh?

Un paio di esempi:

L'Unto all'assemblea della Piccola Industria a Bari: "A chi dice se sono depresso, io rispondo: No, non sono depresso. Anzi, sono gasatissimo. In quattro anni di governo abbiamo avviato un profondo cambiamento del paese, nonostante un'opposizione molto dura. Ma questo cambiamento è necessario e tornare indietro è impossibile: sarebbe un colpo di grazia per il futuro dell'Italia.[...] Imprenditori, non state a sentire le sirene delle sinistre che parlano di declino del nostro Paese.".
Vi ricordate la frase che è provenuta dal Quirinale qualche giorno fa (<
http://www.ilportoritrovato.net/html/dli1391.html> )? Beh, quel rosso di Montezemolo (ma come ha fatto a diventare presidente della Confindustria?) s'è permesso di dire: "Il Paese non cresce. E questa non è un'affermazione politica, è una constatazione statistica.".

Su Storacegate (vedi <
http://www.ilportoritrovato.net/html/dli1407.html> e precedenti) il Nostro tuona: "E' stato alzato un polverone sulla vicenda Lazio che rischia di nascondere la verità dei fatti.[...] E la verità è l'apporto dato dalle sinistre al sistema delle firme false in favore di Alternativa Sociale. Tutto il resto sono soltanto polemiche sollevate ad arte contro il presidente Storace.". Nel frattempo, smentendo allegramente le Sue Parole, tal Mirko Maceri (28 anni, direttore tecnico dimissionario di Laziomatica) racconta: "Ho agito da solo ai fini di giustizia: un avvocato mi ha chiesto di aiutare la legge, anzi mi ha detto che non potevo tirarmi indietro e che dovevo mantenere il segreto perchè quella era un'indagine. Mi sono comportato da cittadino modello.[...] me lo ha chiesto l'avvocato Romolo Reboa, presentandosi con delle carte che avevano il timbro della Procura: mi ha detto che c'era un'inchiesta, era una cosa delicata, che se mi tiravo indietro ci sarebbero state delle complicazioni, ecco perchè l'ho fatto.[...] Reboa mi ha detto che aveva tentato di contattare l'amministratore unico Vincenzo Bianchini che però era fuori, all'estero. Io a quell'ora, in quel momento ero l'unico dirigente presente a Laziomatica, in ufficio. Certo che mi sono posto il problema della privacy: Reboa mi ha rassicurato dicendo che per le indagini difensive, come erano quelle, questo problema non c'era. Era superato.[...] Lui mi ha detto che il Campidoglio non gliele avrebbe date subito quelle visure, che non c'era il tempo per la richiesta Reboa mi ha detto: o questa cosa la fa Laziomatica o non la fa nessuno.[...] Io sono un dirigente, certo che ho la password per accedere ai dati del Ced del Comune ma non l'ho mai usata, il mio lavoro non richiede quel tipo di prestazione e non usandola l'ho dimenticata. Per questo ho usato la password di due miei dipendenti, previa loro autorizzazione informale. Le cose sono andate così, non c'è nessun mistero."

Ma è possibile che non ci sia nessuno che gli dia ragione? Che lo sostenga? Che dica una parola a Suo sostegno? È sempre solo, il Nostro Eroe? E poi ci stupiamo se non riesce a continuare la Sua opera buona, quella di salvare l'Italia dai comunisti e quindi dalla povertà e dalla perdita di libertà e legalità che loro (nella malaugurata possibilità che il cavallo del bolscevico s'abbeverasse nella piscina d'Arcore) ci porterebbero!


So long Andrea


| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|