| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |

&REA 1435° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)
Come!

Come! Gli americani OSANO dare la colpa agli italiani per il fattaccio della morte di Calipari (eroico liberatore della Sgrena)?

Apprendiamo, ad esempio, da <http://www.repubblica.it/2005/c/sezioni/esteri/niccal/nbcanticipa/nbcanticipa.html> :
"
Secondo la tv americana, l'inchiesta concluderà
che gli italiani non si fermarono all'intimazione dell'alt
Calipari, la Nbc anticipa rapporto:
soldati Usa non responsabili

 
Giuliana Sgrena con il direttore del Manifesto Gabriele Polo
ROMA - La morte di Nicola Calipari e la sparatoria sulla strada per l'aeroporto di Bagdad sono state provocate dal comportamento degli agenti italiani, che non si sono fermati nonostante i segnali luminosi prima, e i colpi di avvertimento sparati dopo dalla pattuglia di militari americani. Il rapporto preliminare della commissione mista Usa-Italia sull'uccisione di Nicola Calipari ha stabilito, secondo anticipazioni della televisione Nbc, che nessuna colpa si può attribuire ai soldati statunitensi che spararono sull'auto che aveva a bordo Giuliana Sgrena, il dirigente del Sismi e un altro funzionario dei servizi.

Secondo le anticipazioni di Nbc, il rapporto preliminare non scioglie i dubbi sollevati dalle varie versioni sulla velocità a cui viaggiava l'auto. Secondo gli americani andava a circa 50 miglia all'ora (80 km all'ora) mentre secondo gli italiani andava molto meno veloce.

Nel rapporto, sostiene la tv americana, si afferma che l'auto con a bordo Calipari, Sgrena e l'altro agente del Sismi è stata avvistata quando era a 120 metri dal posto di blocco. I militari Usa hanno inviato segnali luminosi di avvertimento, affinché la vettura si fermasse. La macchina non si è fermata, e quando era arrivata a 80 metri dalla pattuglia, i soldati americani hanno sparato colpi di avvertimento.

L'auto, sempre secondo le anticipazioni del rapporto, ha proseguito e quando è arrivata a 60 metri è stata centrata: Calipari è stato ucciso, le altre due persone a bordo sono state ferite. Tutto è durato circa 4 secondi. I soldati americani hanno agito secondo le normali regole di ingaggio, sostengono le indagini fin qui svolte dalla commissione mista Usa-Italia.

Infine, secondo le anticipazioni della Nbc, il rapporto preliminare sostiene che Calipari potrebbe aver commesso un errore fatale, non coordinando i suoi movimenti con il comando Usa nel timore che questo potesse mettere a rischio gli sforzi per liberare la giornalista del Manifesto.

(14 aprile 2005) "

Non è possibile! Ma vedrete che ci penserà il Nostro, il Libertador, a far valere i nostri diritti! Si ergerà con tutta la sua colossale statura davanti a fratello Bush, lo redarguirà, lo rovescerà sulla sedia e gli darà le totò sul sederino! Cosa credete, che l'Unto possa aver paura di chicchessia?

So long, &rea

| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|