| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |


&REA 431° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)
Dalla ultima lettera del beato Previti a Magistratura democratica

Dalla ultima lettera del beato Previti a Magistratura democratica (corrente
di sinistra, maggioritaria - purtroppo -, della magistratura italiana):
Fratelli, "[...] che venga comunicato al sottoscritto l'elenco contenente i
nominativi dei magistrati iscritti alla corrente associativa 'Magistratura
democratica'. Si segnala il carattere di estrema urgenza della presente
istanza per evidenti ragioni di giustizia [...]". Questo è il benevolente
fax inviato dal legale dell'onorevole Cesare Previti (imputato di corruzione
di fronte al Tribunale di Milano) Angelo Alessandro Sammarco. Il motivo sarà
quello di una benedizione Urbi et Orbi, affinchè queste pecorelle (più o
meno 700 magistrati tra giudici di merito e pm) lo seguano nella luce di
Forza Italia? No, è perchè questi  "[...] In Questione giustizia, una
rivista promossa da Magistratura democratica, sono stati pubblicati articoli
a firma di magistrati contenenti giudizi di colpevolezza dell'onorevole
Previti, formulati apoditticamente, senza alcun richiamo a risultanze certe
e oggettive e in contrasto con la presunzione di non colpevolezza
dell'imputato. A firma Luigi Marini (magistrato di Md eletto in questi
giorni al Csm, ndr) si legge in Questione giustizia: 'La presenza di conti
esteri del gruppo (intendi Fininvest), i movimenti su di essi, la
destinazione dei fondi non ufficiali all'onorevole Previti e i benefici
pervenuti ad alcuni magistrati sembrano fatti storicamente certi, al di là
della loro utilizzazione in sede processuale'.[...]". Quindi... E' ora che
il Nuovo e Radioso Governo faccia piazza pulita di questo nido di vipere!
Come si fa a pensare che Previti possa essere colpevole di checchessia? Ma
l'avete guardato bene in faccia?
Marzano, un buon prodotto della terra fatto ottimo ministro, ha chiarito un
punto sull'abolizione parziale dell'articolo 18 : "Quelli che sono stati
assunti, vigente questa nuova normativa chiaramente sono soggetti
definitivamente a questa norma. Quelli assunti sotto questo regime di
diritto del lavoro tali sono e tali restano. Ovviamente finche continuano a
rimanere in quell'impresa".  Altro che quello che aveva detto (e pensato)
Pezzotta (dal manifestino della CISL: 'Terminati i tre anni di deroga anche
i lavoratori di queste aziende avranno la tutela dell'art.18.', proprio
nella prima pagina), segretario della Cisl. Il quale s'è incavolato: "Quello
che dice Marzano non sta né in cielo né in terra". Ma chi è causa del suo
mal, pianga se stesso: se non è capace di capire le chiare, buone intenzioni
dell'Esecutivo, che ci sta a fare al tavolo delle trattative? Li faremo a
pezzi, anzi pezzotti! Per precedenti ripensamenti di quegli indecisi dei
sindacalisti, vedi <
http://www.ilportoritrovato.net/html/DLI416.html>.

Stay!
&rea

P.S.("[...] One of these days/I'm going to cut you into little pieces [...]"
- Pink Floyd)


| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|