| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |

&REA 596° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)
Vabbè, sta finendo anche questo

Vabbè, sta finendo anche questo.
Non è stato uno dei migliori anni, anzi speriamo che il prossimo sia
nettamente superiore.
Qualcuno ha detto quella spudoratezza sulla colpa del Libertador che porta
sfiga. Ma noi non ci crediamo... alla sfiga!
Anche quando le cose non vanno per il verso migliore, incameriamo ed
impariamo, e chissà che ciò non possa venirci utile (questa è imprenditoria,
ragazzi, sono le 3I!).
Lasciamoci catturare dalla magia delle feste: sentiamoci ancora sedotti
(Dio, senti come batte di nuovo il mio cuore... ragazzi, è meraviglioso!),
andiamo a fare i regalucci come ogni anno, con la santa missione di
rifondare l'economia non saldissima di questo nostro Paese (colpa di un
famoso buco...).
Aiutiamola anche con un sano cenone in qualche bel ristorante (un centone,
l'anno scorso, di kilolire; un centone, quest'anno, di euro: questa è
costanza!).
Insomma! Passate delle buone Sante Feste e sperate (lo sarà!) in un Anno
Felice!

Ma vediamo le ultimissime: l'attuale presidente della Repubblica (sappiamo
già chi dovrebbe essere il prossimo...) aveva ricusato la norma che
estendeva
1) l'impunità ai reati penali connessi a quelli fiscali e
2) la non punibilità dei reati tributari ai processi in corso.
Ovvero: il condono fiscale sarebbe stato una giusta amnistia nei confronti
di quegli evasori (oddio, che parola grossa... diciamo distratti...) che
avevano commesso qualche errorino in bilancio. Insomma era una norma
nell'ambito "3I".
Quindi lavoro aggiuntivo per l'esecutivo e per il Libertador (e poi dicono
che è un peccato, che non trovi i 5 minuti per sanare la Fiat -
http://www.ilportoritrovato.net/html/DLI582.html -...) per salvare la
Finanziaria... Neppure a Natale Lo lasciano tranquillo...

Sempre Ciampi (ma basta! c'ha nient'altro da fare?): "la Costituzione non si
presta a essere riformata pezzo per pezzo ad ogni cambio di maggioranza.
[...] La strada del dialogo è la sola percorribile in una visione di largo
respiro. [...]". A lui, dopo un corso accelerato di buone maniere, risponde
il N.N.: "Inseguire queste cose rischia di essere pericoloso. Ragionando in
termini consociativi si rischia di non fare un bel niente, di restare nel
pantano, nella palude". Neppure a Natale questi due riescono a fare la pace!

Intanto, i governatori delle regioni, minacciano di ricorrere al Tar contro
il decreto "taglia spese", se questo fosse riferito anche alle aziende
sanitarie: le Giunte regionali di tutta Italia chiederanno, entro il 23
dicembre, la sospensione del provvedimento, con la scusa che che penalizza
le Regioni. Enzo Ghigo (neo-terrorista rosso, governatore del Piemonte,
presidente della Conferenza delle Regioni, Forzitaliota): "E' la prima volta
che accade che tutte le Regioni insieme decidano di fare ricorso al Tar. Ad
esso chiederemo la sospensiva di un provvedimento che avrebbe gravi
conseguenze sugli assetti finanziari delle Regioni". Neppure a Natale Lo
lasciano tranquillo...

D'accordo, fratelli forzitalioti, facciamoci gli auguri... ci risentiremo
l'anno prossimo, l'anno nel quale sicuramente il Libertador ci condurrà
nella sua dolce utopia (si, lo so che "Ho fatto un sogno...",
http://www.ilportoritrovato.net/html/DLI280.html , ha quasi compiuto un
anno... abbiate pazienza...)! Attendete fiduciosi, Lui è sempre l'Unto del
Signore!

Stay jingle, &rea


| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|