| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |

&REA 690° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)
Due argomenti oggi: il pio Previti ... e la guerra

Due argomenti oggi: il pio Previti (ve lo ricordate ancora il processo
Imi-Sir-Lodo Mondadori?) e la guerra.

Iniziamo dal probo senatore: "Il mio non è un atteggiamento dilatorio, ma
ritengo di esercitare il diritto all'informazione, costituzionalmente
tutelato in quanto serve all'esercizio del diritto di difesa. Devo sapere se
siete competenti e devo sapere per quali ragioni ho erroneamente dubitato
della vostra imparzialità" - Nota di &rea: stava parlando della sentenza del
28 gennaio della suprema Corte, nella quale risultava che non fossero
riscontrate sufficienti ragioni per spostare la sede del processo, demolendo
il paziente lavoro fatto dal Nuovo e Radioso Governo per creare quel
gioiello legislativo che è la Cirami -. Ed inoltre: sospensione "fino a
quando la Corte di Cassazione non avrà depositato le motivazioni" della
sentenza che respinge la rimessione ad altra sede (vi ricordate Perugia?
Vedi, ad es, http://www.ilportoritrovato.net/html/DLI538.html e
http://www.ilportoritrovato.net/html/DLI565.html ) dei processi ora di
stanza a Milano, "singolarità della procedura seguita dalla Cassazione",
"informazione sommaria",... Con queste parole, ovvero col mettere in dubbio
la competenza delle toghe rosse (e la procedura seguita dalla Cassazione) e
con l'avvertimento che quello che tentava non era un trucco per raggiungere
la tanto sperata risoluzione legata al superamento dei limiti temporali
della prescrizione, il nostro richiedeva in aula la sospensione del
processo, che ora sta arrivando alla conclusione (13 anni di carcere chiesti
dalla senza Dio - di più : senza Unto - Ilda Boccassini). La rossa
Boccassini: "Ai giudici della Suprema corte e' stato chiesto di dire se
Milano era una sede serena [e qui descriveva tutti i fattacci commessi dalle
toghe sediziose, ampliamente descritti dalla difesa] Ma la Corte suprema ha
detto che cio' non e' mai accaduto.", quindi...
Neppure un sagace escamotage, come il domandare l'acquisizione degli
incartamenti che documentano l'avvio alla Procura di Perugia di una indagine
(sullo stesso caso) precedente a quella di Milano, ha funzionato: secondo il
marxista Tribunale milanese, erano procedimenti analoghi, ma con ipotesi di
reato assolutamente diverse, quindi...
...quindi? Volete dire che Previti dovrà essere processato fini alla fine?
Come un qualsiasi cittadino? Orrore e sacrilegio! E se "tirasse dentro"
anche il Libertador?

Ben tre giorni fa gli Stati Uniti avevano richiesto ad una sessantina di
nazioni di espellere i diplomatici iracheni: solo oggi il Nuovo e Radioso
Governo ha scacciato quattro rappresentanti dell'Irak (affiancandosi alla
grossa compagnia: Giordania, Australia, Serbia, Repubblica Ceca e
Thailandia.). Non solo: la sinistra si lamenta! Per il sobillatore Luciano
Violante la cosa è grave perché il Nuovo e Radioso Governo "adotta misure,
su richiesta degli Stati Uniti, che possono essere assunte solo nel caso di
guerra dichiarata". Ma il bel Frattini: "L'Italia non e' un paese
belligerante, non siamo in guerra. [...] Il capo della sezione d'interessi
irachena a Roma rimarra' in servizio con le sue funzioni. [...] Non ci sara'
alcuna modifica dei rapporti diplomatici che esistevano fino a ieri." Oddio,
la guerra era iniziata prima di ieri...
Comunque, ciò dimostra ancora una volta l'antiamericanità della sinistra, e
la profonda europeicità. Un economista ha fatto notare la coincidenza del
fatto che Saddam avesse prezzato il suo petrolio in euro (legando di fatto
questa moneta con un bene "forte") con l'inizio della crescita del 17% della
moneta europea contro il dollaro. Vogliamo la giusta guerra o la vigliacca
pace? L'America o Forcolandia? Il Libertador o il sovvertitore polacco del
Vaticano? È il momento di scegliere, fratelli forzitalioti!

Ultima chicca, come avevo procrastinato qualche tempo fa: abbiamo potuto
sentire la soubrettona che, all'assemblea dei governatori nel 44° meeting
della Banca Interamericana, ci raccontava che "gli eventi geopolitici hanno
indebolito il clima di fiducia", ovvero che l'economia peggiora a causa
degli avvenimenti geopolitici internazionali. Vi dice qualcosa? Potete
leggervi http://www.ilportoritrovato.net/html/DLI683.html ?

Stay! &rea


| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|