| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |

&REA 774° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)
I comunisti più estremi hanno perso

I comunisti più estremi hanno perso.
Solo poco più di un quarto degli italiani ha votato questo week end. Uno su quattro. Gli altri sono rimasti a casa, con i loro condizionatori, al mare, in montagna: faceva più fresco. Storace ha accettato il consiglio di Fassino, così ha detto. Veltroni, disubbidendo, è andato a votare perché voleva dare un esempio: almeno le autorità lo devono fare, ha detto.

Una persona su quattro ha votato, di queste quattro su cinque ha votato SI: quindi ben un quinto degli italiani fa parte di un gruppo di facinorosi che vorrebbero l'estensione dell'articolo 18 e la riduzione dell'elettrosmog,  soluzioni che danneggerebbero l'Impresa (e per cosa? Per aiutare quei quattro pezzenti di lavoratori oppure per evitare l'insorgenza di qualche tumoruccio causato dai campi elettromagnetici?), una delle 3 I.

C'è stato persino chi s'è sobbarcato il viaggio da altre città, anche lontane, per tornare al paesello natio: marxisti irriducibili. Gli italiani all'estero (che gliene fregherà, poi) hanno votato quasi con la stessa percentuale di quelli della madre Patria.

Per fortuna che molti di coloro che avrebbero voluto votare non si sono recati ai seggi. Il caldo... la noia, la fatica.
Ora ragioniamo per assurdo. Mettiamo che ci fosse stato un'ulteriore persona su quattro che si fosse recata a votare (un'altra famiglia su quattro, un altro condominio su quattro, eccetera... tu, ad esempio), e mettiamo che, tra questi, almeno uno su cinque avesse crociato il SI. Il Referendum sarebbe passato. Non solo avrebbe raggiunto il quorum (saranno almeno una dozzina o più gli ultimi - conseguenti - Referendum senza quorum: con il Referendum del 21 maggio 2000, il consenso del 66.6% dei votanti ha ribattuto l'intangibilità della formulazione dell'attuale articolo 18), ma avrebbe proprio vinto il SI. Un disastro. Ci pensate? Eliminare il licenziamento senza giusta causa anche per le aziende con meno di 15 persone? Che colpo apoplettico per il Libertador e per l'Impresa...

Sapete che ci sono aziende di cento persone che si stanno frazionando in gruppetti di aziendine, talvolta non raggiungenti i 15 dipendenti? Sapete che ci sono aziende che non assumono più, ed in capo a non molti anni potrebbero scendere sotto i 15?

Che colpo sarebbe stato. Che occasione si sono lasciati sfuggire quei comunistoidi dei progressisti!

Stay...   &rea

P.S.( L'articolo 18 dello Statuto dei lavoratori stabilisce che "(...) il giudice con la sentenza con cui dichiara inefficace il licenziamento (...) o annulla il licenziamento senza giusta causa o giustificato motivo (...) ordina al datore di lavoro, imprenditore o non imprenditore, che in ciascuna sede, stabilimento, filiale, ufficio o reparto autonomo nel quale ha avuto luogo il licenziamento occupa alle sue dipendenze più di quindici prestatori di lavoro o più di cinque se trattasi di imprenditore agricolo, di reintegrare il lavoratore nel posto di lavoro. (...)".)



| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|