| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA |
| IL PORTO DEI RAGAZZI |

&REA 815° Giorno

DLI
(Dopo Liberazione Italia)
Il Gran Marmittaro non fa marcia indietro



Il Gran Marmittaro non fa marcia indietro.
"Anche ieri ero in barca, e avevo il vento in poppa. E' un buon segno!"
Questo in risposta alla mozione di sfiducia dei comunistoidi (per vari inconsistenti motivi, tra i quali "La decisione del ministro di bloccare la richiesta di rogatorie per gli Usa nell'ambito dell'inchiesta Mediaset costituisce un vero e proprio abuso poiché la sospensione di cui all'articolo 1 della legge 140 del 2003 si riferisce ai soli processi penali e non alla fase delle indagini preliminari, come risulta chiaro dall'interpretazione data dal governo e dal relatore del provvedimento nel corso dei lavori parlamentari."), ai commenti del centrodestra (D'Onofrio: "In vista delle deliberazioni che saranno adottate domani pomeriggio dall' Ufficio politico dell'Udc ribadisco che le questioni sollevate dal 'caso Castelli' sono tutte politiche e non tanto tecniche.", deliberazioni che dovrebbero portare a pesanti scontri con la Lega se non avviene un passo indietro del Gran Marmittaro; Pier Ferdinando Casini: "Il Parlamento non può fare una sorta di consulenza sulle leggi che ha già approvato.[...] Sarebbe estremamente pericoloso indicare ai giudici l'interpretazione del testo di una legge con una maggioranza. In 50 anni di storia parlamentare quello che fa fede è il testo delle leggi e i resoconti parlamentari. Non vedo quale altro ruolo potrebbe esercitare il Parlamento."... insomma è contrario a richiedere al Parlamento che faccia da consulente a lui ed ai giudici; Rocco Buttiglione: "La cosa importante è che Castelli ammetta l'errore e sblocchi le rogatorie. Se lo fa lunedì o martedì non cambia molto, però mi auguro che nella mattina di lunedì ci dica cosa intende fare."), ad AN (Ignazio La Russa: "Se il guardasigilli non sblocca le rogatorie ci potrebbero essere gravi conseguenze politiche."). "Quelli che fanno piu' male sono quelli che dovrebbero sostenere il ministro e sono, invece, li' pronti a dare stilettate alle spalle.": resistere, resistere, resistere.

Per quel bolscevico di Di Pietro (ha osato denunciarlo per favoreggiamento in relazione alla vicenda "rogatorie Mediaset") il nostro, forte della sua grande cultura in materia giuridica, compone un'arguzia ispirata: "'Dottor Di Pietro....  Chissa' dove si e' laureato.". Il verde pubblico mormora: "A Catania!". "Allora chissà chi gli ha tradotto la tesi!". Battutona!

Chissà perché, ma mi dà la strana sensazione che il passo indietro non lo faccia... Il suo ultimo grido: "Noi non molleremo mai!". Resistere ad libitum.

 
Stay nordic!    &rea
 

| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|