| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | |
ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA | | IL PORTO DEI RAGAZZI |


Forum Alternativo Mondiale dell'Acqua - Firenze il 21 e 22 marzo



Il Forum si organizzerà in due giornate, una dedicata ad approfondire le problematiche relative all'acqua, l'altra ad elaborare delle proposte operative.

"Garantire l’accesso all’acqua potabile a tutti i cittadini del Pianeta nell’arco di una generazione e far riconoscere l’acqua come un Bene Comune dell’umanità".

In quattro sessioni, distribuite nell'arco della giornata d'apertura si discuterà come raggiungere questi obiettivi:

Nella sessione: “Diritto all’acqua e Democrazia partecipativa” si parlerà dell'acqua come diritto umano e si analizzeranno le forme, le esperienze e le prospettive di gestione democratica di questa risorsa a livello globale.

La situazione europea e internazionale a livello di gestione e di tutela di questo bene, la presenza di bacini idrografici e le varie utilizzazioni dell’acqua (processi produttivi, industria, agricoltura, uso civile) saranno al centro della sessione “Acqua e territorio: la gestione del ciclo integrato”.

A “Privatizzazione e mercificazione dell’acqua e gestione dei servizi” verrà dedicata una sessione nella quale si parlerà dei processi di privatizzazione in atto in Europa ed in Italia e si faranno delle proposte di finanziamento pubblico.

Infine, nella sessione dedicata ad “Acqua, Pace e Cultura”, si tenterà di capire quali conflitti sono generati dall'acqua e quando invece l'acqua è elemento di cooperazione fra i popoli; inoltre si sottolineranno i nessi tra acqua e cultura.

La giornata del 22 sarà dedicata ad elaborare delle proposte per il diritto all’acqua per tutti.

Le questioni:
come ottenere il riconoscimento dell’acqua come diritto e come bene comune,
come progettarne una gestione sostenibile,
come finanziarne l’accesso per tutti,
come realizzare la democrazia dell’acqua sia a livello locale che mondiale
.

Al Forum sono attesi più di mille delegati, provenienti da oltre 50 Paesi del mondo.

Hanno confermato la loro partecipazione:

Mario Soares, presidente del Contratto mondiale dell'acqua,
l'economista indiana
Vandana Shiva,
l'ecologista tedesco Wolfgang Sachs,
il missionario comboniano Alex Zanotelli,
il fondatore di Le Monde Diplomatique Ignazio Ramonet,
l'economista Riccardo Petrella,
Ali Rashid e
Danielle Mitterand
.

Il vertice ospiterà poi una serie di interventi dei rappresentanti di Movimenti dell’America latina, dell’Africa, dell’Asia e del Mediterraneo e si concluderà con una sorta di manifesto, la "dichiarazione del 1° Forum Alternativo Mondiale dell’Acqua”.


| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|