| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | |
ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA | | IL PORTO DEI RAGAZZI |

EDICOLA

DEL DIRITTO ALLA BUONA ACQUA

E' importante firmare. Se potete allargate il cerchio delle adesioni.
Più firme si raccolgono più forza avranno coloro che ci rappresentano.
Grazie
Fondazione R. Franceschi



From: "Solidarietà Network" <
webmaster@cipsi.it>
Sent: Friday, July 12, 2002 9:46 PM
Subject: Summit della Terra a Johannesburg





Agli aderenti e sostenitori
del Manifesto per un Contratto mondiale sull'acqua



Oggetto: proposta di azione in vista di Johannesburg

Cari Amici/Amiche,
Come vi sarà certamente noto dal 26 agosto ai primi di Settembre si svolgerà
a Johannesburg la III° Conferenza su Clima e Ambiente
che costituisce uno
degli appuntamenti ai quali il Comitato Italiano a sostegno del Contratto
Mondiale dell'Acqua intende prendere parte per riaffermare che l'acqua è un
diritto e non una merce.


In funzione di questo obiettivo ci siamo attivati in questi mesi nella
raccolta di firme a sostegno di e sarà nostra premura consegnare le firme
raccolte in Italia, Francia e Canada a Riccardo Petrella ed alla delegazione
che si recherà a Johannesburg.

Nel frattempo sta continuando il lavoro di monitoraggio sui lavori di questo
appuntamento e le informazioni acquisite ci confermano che la dichiarazione
politica, in fase di preparazione, farà riferimento all'acqua in uno o due
punti limitandosi però ad affermare:

1. che l'acqua è un bisogno vitale per tutti gli esseri umani e che è
necessario ridurre della metà il numero delle persone che attualmente non
hanno accesso all'acqua entro il 2015

2. che l'accesso all'acqua deve essere garantito in condizioni ragionevoli a
tutti.

l'inserimento di questi due principi non può essere accolto con
soddisfazione da parte del vari Comitati impegnati a sostenere i principi
del Contratto Mondiale dell'Acqua perché non recepisce le richieste del
Manifesto.

Per questo abbiamo deciso di lanciare a livello internazionale, una campagna
di pressione sul Segretario Generale del Comitato organizzativo al fine di
riaffermare con forza che l'accesso all'acqua è un diritto fondamentale che
deve essere garantito a tutti gli esseri umani.

Vi proponiamo pertanto di inviare, a partire da oggi, via fax al
Segretariato del Comitato la seguente lettera di protesta, in lingua inglese

di cui vi alleghiamo copia unitamente alla versione in lingua italiana e
sollecitiamo la vostra collaborazione per diffondere questa proposta
d'azione in tutti gli ambiti e momenti d'incontro.

Al fine di poter quantificare il numero dei messaggi inviati, vi invitiamo,
dopo aver inviato la lettera al Segretario (Fax 001 212 963 1010) di darci
conferma inviando copia del messaggio con la vostra firma ed indirizzo al
segreteria del nostro Comitato via e-mail
info@contrattoacqua.it o via fax a
0432.486929.


Ringraziandovi per la collaborazione con cui accoglierete la presente
proposta, ci è gradita l'occasione per porgervi i nostri più cordiali
saluti.

Riccardo Petrella - Presidente Comitato Italiano

Rosario Lembo - Segretario Comitato Italiano

Allegato

a. Lettera in inglese

b. Lettera in italiano




Mr. Nitin Desai
United Nations Secretary-General of the Johannesburg Summit and Under-Secretary-General for Economic and Social Affairs
United Nations Plaza,
Room: DC2-2320

New York
New York 10017, USA
Fax 001 212 963 1010




Dear Sir,


Water will be one of the five key areas to be discussed at the WSSD. It is a very committing challenge for the Summit.


The results and the political declaration of the Summit must not disappoint the legitimate expectations of the 1,4 billion people who have no right to drinkable water, 2,0 billion people without sanitation facilities and 3,0 billion who do not benefit from any waste water treatment.


As a citizen, whose direct participation in local, national and international affairs is regularly requested and promoted by all UN agencies, I have the honour to ask you to make sure that the Summit Political Declaration will include a specific section on water with the following content



The right to life for each human being, via the right to water, has to be recognised with solemnity by the Summit.


Many thanks in advance for your attention and your action.


Yours faithfully,


Signature ______________________________


Adress ________________________________________________________________






Versione italiana per documentazione


Sig. Nitin Desai

Segretario Generale

III° Conferenza Mondiale sullo sviluppo Sostenibile (WSSD) – Johannesburg

United Nations Plaza, Room: DC2-2320

New York – 10017

USA

Fax 001 212 963 1010



Gent.mo Signor Segretario

L’acqua costituisce uno dei 5 punti che sono previsti in discussione nell’Agenda del WSSD.

Questa è una premessa molto buona e promettente per il Summit perché lascia presagire che
la dichiarazione politica finale della III Conferenza Mondiale per lo sviluppo sostenibile non dovrebbe deludere le aspettative:


Come cittadino che desidera partecipare a livello locale, nazionale ed internazionale dei problemi

della comunità internazionale per i quali lavorano tutte le agenzie di ONU ed anche il Comitato preparatore della WSSS, mi rivolgo a Lei, Sig.r Segretario, per assicurarmi che la Dichiarazione Politica della Conferenza includa una sezione specifica sull'Acqua nella quale si affermino i seguenti principi:

1) "noi dichiariamo che l'acqua è un patrimonio comune dell’umanità. L'acqua potabile appartiene a tutti gli esseri umani, a tutta la specie vivente e perciò non deve essere trattata come una merce che può essere comprata, venduta e commercializzata per profitto come un economico.

Le comunità locali hanno la responsabilità primaria di garantire che acqua sia trattata come un'eredità, un patrimonio comune.

2) "l’acqua è un fondamentale diritto umano e sociale. Il diritto all’acqua in quantità e qualità sufficiente alla vita è un diritto individuale e collettivo inalienabile che non può essere sottoposto a nessuna costrizione sociale (di sesso, età, reddito) di natura politica, religiosa o finanziaria.

3) "il costo per soddisfare tale diritto per tutti deve essere finanziato dalla collettività.

4) "L’acqua è essenziale alla sicurezza delle nostre comunità ed imprese. Per questa ragione la proprietà, il controllo, la distribuzione e gestione fanno parte del settore pubblico. I cittadini devono poter partecipare ai processi decisionali in tema di gestione dell’acqua. Le politiche e le decisioni di gestione devono assicurare l'equità sociale e di genere, cosi come il rispetto dell’equità a livello di salute pubblica e salvaguardia ambientale.

Io spero che il diritto alla vita per ogni essere umano, attraverso il diritto di accesso all’acqua, sia riconosciuto con solennità durante i lavori della Conferenza del Summit.
La ringrazio anticipatamente per l’attenzione che riserverà alla presente richiesta e per le azioni che vorrà intraprendere

Mi è gradita l’occasione per porgere distinti saluti


Firma ______________________________


Indirizzo ________________________________________________________________



| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|