| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | |
ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA | | IL PORTO DEI RAGAZZI |

21/01/2003

L'Unità

Da Nord a Sud per non dimenticare. E perché la Shoah non torni mai più


L'Italia ricorda per non dimenticare, soprattutto per non sbagliare ancora. E lo fa in un giorno speciale, il 27 gennaio, una data che il nostro Paese commemora per la terza volta, come da anni fa la Germania. Il campo di sterminio di Auschwitz il 27 gennaio del 1945 ha aperto i suoi cancelli, una giornata memorabile. Per questo il Parlamento italiano ha istituito il Giorno della memoria, «in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti». Le scuole, le associazioni culturali, ricorderanno anche quest’anno la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte con cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione. Ecco alcune delle numerosissime manifestazioni in programma nelle città d’Italia.

AOSTA
La Regione Valle d’Aosta e L’Isituto storico della Resistenza e della società contemporanea hanno organizzato un incontro con Marina Bassani del Teatro Selig (che reciterà il monologo Yossl Rakover si rivolge a Dio di Zvi Kolitz) e con Davide Nizza della Comunità ebraica di Milano (che rifletterà sul tema: "Dove si trovano i confini della Tua pazienza?"). Seguirà un dibattito. Gli incontri si terranno giovedì 23 al Théâtre de la Ville di Aosta alle 21.

TORINO
Torino celebrerà il Giorno della memoria con rassegne cinematografiche, tavole rotonde, mostre fotografiche e spettacoli teatrali. Il Cinema Massimo proietterà "Nachrichten aus dem Untergrund" (Notizie dal sottosuolo) di Andreas Hoessli domani alle 18; "Un futuro per la memoria" di Massimo Sani domani alle 20.30; "Uscivamo dal cancello" di Fabio Esposito e Alessandra Forni mercoledì alle 18; "Jenseits des Krieges" (Oltre la guerra) di Ruth Beckermann mercoledì alle 21;"La notte dei ROM" di Maurizio Orlandi e Romani Rat giovedì alle 18; "I soldati del diavolo" di Minoru Matsui giovedì alle 21 (introducono gli storici Nicola Tranfaglia e Brunello Mantelli); "Storie di lotte e deportazione" di Giovanna Boursier e Pier Milanese il 29 gennaio alle 17. Lunedì 27, invece, è previsto dalle 9 alle 12.30 lo spettacolo teatrale "Credere, obbedire, combattere..." a cura del Gruppo teatrale dell’I.T.C. Liceo economico Q. Sella nell’aula magna del Liceo Alfieri, dove si parlerà anche di "Revisionismo tedesco" con Giorgina Arian Levi, vittima delle Leggi razziali fasciste, e Becky Behar, sopravvissuta alla Strage di Meina. Per lo stesso giorno la Comunità ebraica di Torino ha organizzato una tavola rotonda sulla "Responsabilità individuale e responsabilità collettiva"(piazzetta Primo Levi 12, ore 15. Interverranno Julius H. Schoeps, Andreas Nachama, Pier Paolo Rivello, David Meghnagi) e la mostra fotografica "Bikernieki, passato e presente"(piazzaetta Primo Levi 12, ore 18). Al Teatro Regio andrà in scena lo spettacolo teatrale "Yonah" (alle 21) con il saluto del sindaco e l’introduzione allo spettacolo di Paolo De Benedetti. Altre proiezioni cinematografiche sono a cura di Aiace Torino e Agis Piemonte. Tra gli altri spettacoli teatrali segnaliamo al Teatro Agnelli "Sul fondo" (mercoledì gennaio ore 21) da "Se questo è un uomo" di Primo Levi e "Deportazione viaggio nella perdita dei diritti umani" (dal 25 al 29 gennaio). Anche le Biblioteche Civiche Torinesi hanno organizzato un ricco calendario fatto di dibattiti e mostre. Infine, il liceo scientifico di Chiavasso, nei giorni 27, 28 e 29, affronterà il tema della Shoah con incontri e dibattiti.

PIEMONTE
Nelle province di Biella e Vercelli L’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea ha organizzato due rappresentazioni de "L’istruttoria" di Peter Weiss (il 28) a Biella; proiezioni di film e conferenze per le scuole medie a Borgo d’Ale, Borgosesia, Santhià a Vigliano Biellese; la mostra "Immagini del Lager di Mauthausen", proiezioni di film e conferenze per le scuole medie a Gaglianico e a Trino; lo spettacolo "Primo Levi remix" a Varallo (25 gennaio)e a Vercelli (24 gennaio). A Casale Monferrato domenica 26 alle 16 si volgerà presso la sinagoga la Commemorazione dei deportati di Casale Monferrato e di Moncalvo. Seguirà l’inaugurazione della mostra "Ebrei italiani, tra persecutori e soccorritori" a cura di Elisabetta Massera. Il 27 sono previste attività didattiche con le amministrazioni pubbliche. I Comune di Pinerolo, invece, celebrerà il Giorno della memoria con la proiezione del film"Il Pianista" di Roman Polanski venerdì 24 alle 9.30 e alle 21 nel multisale Cinema Italia.

GENOVA
Genova inaugura domani la serie di eventi programmati per il Giorno della Memoria. Si comincia alle 11 con un ricordo dei deportati ad Auschwitz nell’area ex campo di internamento. Al Teatro Duse, invece, da domani fino al 25 alle 20.30 andrà in scena "Il diario di Anna Frank" di Frances Goodrich e Albert Hackett. All’istituto scolastico Descalzi - Polacco è previsto un incontro con Klaus Voigt sul tema: "Le scuole dei profughi ebrei in Italia 1933/43 "(24 gennaio alle 11). Venerdì, invece, incontro con Bruno Maida sul tema "I bambini durante la seconda guerra mondiale: dalle leggi razziali allo sterminio" (Villa Durazzo, ore 21). Domenica 26 alle 9,30 nel Plazzo Ducale si parlerà del "Nuovo antisemitismo", un convegno internazionale con Enrique Baron Crespo, ex presidente Parlamento europeo. Mentre alle 17.30 la Biblioteca Berio inaugurerà la mostra di opere di Sofia Gandarias dedicate a Primo Levi (fino al 27 febbraio). E nel Giorno della memoria si svolgerà la cerimonia istituzionale. Altre iniziative proseguiranno per tutto il mese di febbraio.

MILANO
Si parte stasera alle 21 con il Keren Kayemeth Leisrael che organizza al Teatro Manzoni la rappresentazione de "Il diario di Anna Frank". La manifestazione ufficiale per il Giorno della memoria si terrà domenica 26 con la formazione del corteo alle 15.30 in Porta Venezia e l’arrivo del corteo alle 16.15 in piazza del Duomo per la celebrazione. Lunedì 27, inoltre, è previsto per le 17.45 un concerto di Leoncarlo Settimelli presso il Teatro Verdi nell’ambito dell’iniziativa "Canzoniere della memoria. Canti e musica dai treni della morte e dai lager", organizzato dall’Ufficio scolastico per la Lombardia. Dal 27 gennaio al 2 febbraio, presso il Teatro Franco Parenti, andrà in scena "La Notte", progetto teatrale multimediale da "La Nuit" di Elie Wiesel. Il 23 sarà inaugurata la mostra a Palazzo Reale: "Memoria, i sommersi e i salvati" presso la Sala Sotterranea. Alle 18.30, nella Sala delle Colonne di Palazzo Reale, momento di riflessione con l’intervento di: Ehud Gol, ambasciatore di Israele; Amos Luzzatto, presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane; Ferruccio de Bortoli, direttore del "Corriere della Sera"; Nedo Fiano, sopravvissuto; Giuliana Limiti, salvatrice; Shai Cohen, Consigliere dell’ambasciata di Israele e del Coro Anim Zemirot diretto da Avi Netzer.

BOLZANO
Il Comune di Bolzano e il Comune di Nova Milanese organizzano per il 23 e il 24 un convegno internazionale: "Deportazione: fonti per conoscere" (Sala di rappresentanza del Comune dalle 15 alle 21 del 23 e alle 9.15 del 24).

ROVIGO
Il Giorno della memoria verrà commemorato al Teatro Sociale (dalle 16.30 in poi), dove verranno lette le lettere di deportati di Ivana Monti, con l’accompagnamento del Gruppo Strumentale del Conservatorio Musicale di Adria.

VENEZIA E PROVINCIA
Si aprirà domenica 26 alle 11 al Teatro Goldoni con lo spettacolo "I me ciamava per nome: 44787" di Renato Sarti la terza giornata della memoria (lo stesso spettacolo si terrà anche al Teatro Due di Parma il 24 gennaio). Dopo lo spettacolo il programma prevede testimonianze di ex deportati sulla risiera di San Sabba e l’intervento del sindaco. Anche l’amministrazione Comunale di Dolo ricorderà la shoah alle 9.30 presso il Cinema Italia con l’intervento di Roberto Bassi in rappresentanza della Comunità ebraica e con la lettura di alcuni brani, da parte degli studenti delle scuole superiori di Dolo, in ricordo delle persecuzioni e dello sterminio del popolo ebraico, delle leggi razziali, degli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia e la morte. Seguirà la rappresentazione teatrale "Memoria - alle radici dei conflitti" a cura del Gruppo Teatrale del Liceo E. Majorana-E. Corner di Mirano.

TRIESTE
Tra film, testimonianze di ex deportati ed incontri, il Giorno della memoria a Trieste sarà commemorato soprattutto all’insegna di un programma culturale. Ecco i principali appuntamenti: domenica 26 presso la Scuola media statale «G. Brunner» alle 11 sarà scoperta una targa con un bassorilievo di Giovanni Talleri, realizzata dall’associazione Deportati e Perseguitati Politici Italiani Antifascisti di Trieste (Adppia) e ricordo della trasformazione della scuola in prigione dove venivano concentrati, tra il 1943 e il 1945, i patrioti destinati alla deportazione nei campi nazisti. Al Teatro Miela alle 15, invece, sarà proiettato il documentario "Shoah" di Claude Lanzmann, mentre al Museo della comunità ebraica di Trieste «Carlo e Vera Wagner» alle 16.30 si parlerà del programma per la realizzazione di un archivio della memoria dei sopravvissuti ai lager nazisti. Lunedì 27 alle 8.30 il Teaatro Miela, dove saranno proiettati filmati e presentati libri sul tema per tutto il pomeriggio, ospiterà gli allievi dell scuole che assisteranno alla proiezione del documentario "Destinazione Auschwitz", di Andrea Jarach. La Cerimonia commemorativa con i rappresentanti delle istituzioni e associazioni e con l’intervento del Sindaco di Trieste Roberto Dipiazza si svolgerà alla Risiera di San Sabba alle 11.

TOSCANA
Anche in provincia di Firenze e di Siena sono tante le iniziative in programma: dibattiti, proiezioni di film, spettacoli e concerti si terranno a Montevarchi, Montemurlo, Sociville, Pontassieve, Castelnuovo Garfagnana, dove Amos Luzzato concluderà in forma solenne il consiglio regionale toscano straordinario che si terrà oggi. Tra le iniziative anche un treno per Auschwitz, in partenza il 25 gennaio verso la cittadina polacca che ospitò uno dei più tristemente noti campi di concentramento nazisti, 600 studenti delle scuole superiori e 100 universitari per un soggiorno studio di cinque giorni allargato anche agli insegnanti. Tra gli altri eventi segnaliamo che a Bagni di Lucca (ore 9,30) si svolgerà una cerimonia di commemorazione nel "Parco della pace Liliana Urbach" a Fornoli. Successivamente a Castelnuovo Garfagnana verrà inaugurata la mostra "L'orizzonte chiuso" (ore 11) ed al Teatro Eden si terrà il Consiglio regionale solenne. Inoltre, per il secondo anno consecutivo, una "Stanza della memoria" sarà allestita in ogni Provincia, per mostrare documenti, reperti, libri, fotografie ed oggetti legati alle persecuzioni, alle deportazioni ed agli eccidi nazifascisti avvenuti in Toscana tra il 1943-1944. Il Teatro Puccini di Firenze ricorderà il Giorno della memoria con lo spettacolo "Mazal Tov" domenica 26 alle 16.30.

L'AQUILA
Per il Giorno della memoria gli studenti dell'Istituto d'Arte dell'Aquila individuano nella semplicità di un gesto la volontà di "esserci" per ricordare: la mattina del 27, insieme agli studenti degli altri Istituti Superiori, sul prato davanti alla Basilica di Collemaggio, ogni studente porterà con sè un paio di scarpe che depositerà sul prato in memoria di un coetaneo che non ha potuto vivere la propria vita. Queste scarpe, deposte le une accanto alle altre, formeranno in maniera suggestiva una "folla fantasma". Di questo evento verrà realizzato un video. Al termine della manifestazione, le scarpe verranno raccolte e donate in beneficenza.

ROMA
A Roma sono soprattutto le scuole ad organizzare eventi. Mercoledì 22 la Scuola Ada Tagliacozzo ricorderà il Giorno della memoria con un concerto di musica kletzmer e lettura di testi scritti dagli alunni delle classi quinte sulla conoscenza della tradizione ebraica, sulla memoria della Shoah e sulla necessità della pace. Domani alle 17 presso la Scuola Antonio Gramsci inizieranno un serie di proiezioni e letture. Lo stesso giorno il Centro di cultura ebraica - Istituto Polacco - Edizioni Auflan alle ore 18.30 a Palazzo Blumenstihl inaugureranno la mostra delle fotografie "Anni Venti" di Alter Kacyzne. Lunedì 27 alle 9-15 il Comune di Roma presenterà "Il difficile cammino della speranza"."L'universo concentrazionario nazista tra sterminio e schiavitù" nella Sala della Protomoteca in Campidoglio. Martedì 28, invece, alle ore 10,30 a Palazzo Marini - Camera dei Deputati ci sarà un incontro-dibattito sul tema "I Bambini della Shoah" (con Maria Burani Procaccini, Alberto Piperno, Riccardo Di Segni, Rino Fisichella, Gaetano Sottile, Zafar A. Hilaly, Pierferdinando Casini, Francesco Storace, Walter Veltroni, Silvano Moffa, Beppe Pisanu). Il Pitigliani (Centro ebraico italiano) propone un vasto programma che prevede per lunedì 27 due proiezioni presso il Liceo Classico Socrate, per martedì 28 una proiezione presso la Scuola Media Severo, e per mercoledì 29 ancora proiezioni nella Scuola Media Moscati.

BARI
A Bari il 27 alle 20.30 e il 28 alle 10.30 al Teatro Royal l'Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, l'Ufficio Territoriale per il Governo Regione Puglia, l'Amministrazione Provinciale di Bari presentano lo spettacolo musicale "Brundibar"(Terezin, 1943).

| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|