BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA | | IL PORTO DEI RAGAZZI |


FRANCO PASTORE

TENERAMENTE (*)



Grazie!
In un flebile sussurro,
quasi il pianto profondo
di un’anima
che ritorna a Dio.
Con gli occhi che traboccano
di riconoscenza,
accorati mugolii
rispondono
alle mie lente carezze.
Ti guardo,
tutto raggomitolato,
nella posizione fetale.
Sono teneramente tuo padre
e tu il mio bambino:
il mio povero bambino
di novant’anni!
Stringi la mia mano,
ancora forte,
quasi a proteggere
i tuoi ultimi giorni
dalla sorte.
Una strana, nuova,
struggente sensazione...
guardo dalla finestra
e mi perdo
nell’azzurro del mare.

 

(*) A mio padre




| MOTORI DIRICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK! | LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO 
|