BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA | | IL PORTO DEI RAGAZZI |


torna al capitolo 6

IL TESTO RIASSUNTO DAI RAGAZZI
Classe II F media dell'Istituto Comprensivo "A. G. Roncalli " Rosà (VI)

HARRY POTTER E LA PIETRA FILOSOFALE


INDICE 1 ||
IL BAMBINO SOPRAVVISSUTO || 2.
VETRI CHE SCOMPAIONO || 3.LETTERE DA NESSUNO || 4.IL CUSTODE DELLE CHIAVI|| 5.DIAGON ALLEY|| 6.IL BINARIO NOVE E TRE QUARTI|| 7.IL CAPPELLO PARLANTE|| 8.IL MAESTRO DELLE POZIONI || 9.IL DUELLO DI MEZZANOTTE|| 10.HALLOWEEN || 11.IL QUIDDITCH || 12.LO SPECCHIO DELLE BRAME || 13.NICOLAS FLAMEL || 14.NORBERTO.. ||
||
15.LA FORESTA PROIBITA || 16.LA BOTOLA || 17.L'UOMO DAI DUE VOLTI ||


CAPITOLO 7

IL CAPPELLO PARLANTE



I ragazzi che avrebbero frequentato il primo anno sono arrivati al castello, accompagnati da Hagrid mediante delle piccole imbarcazioni.
Ad accoglierli c’è la professoressa Mc Granitt per la cerimonia dello smistamento nei dormitori che avverrà nella Sala Grande, alla presenza di tutta la scuola.
Harry, aspetta con apprensione assieme a Ron, conosciuto in treno, cosa succederà.
I ragazzi vengono finalmente fatti entrare nella sala.
La prof.ssa Mc Granitt, poggiato su uno sgabello un grosso cappello, inizia a parlare.
Tutti i ragazzi si mettono in fila ed indossano a turno lo strano copricapo: sarebbe stato lui a dire in quale casa ciascuno sarebbe andato: GRIFON DORO, TASSO ROSSO, CORVONERO O SERPEVERDE?

HARRY mette il capello pregando di non essere messo coi serpeverde ed alla fine il copricapo, doo aver cercato di convincerlo, decide di mandarlo alla casa di GRIFONDORO insieme a Ron.
Harry si siede al tavolo dei GRIFONDORO e in pochi istanti esso s’imbandisce di leccornie di tutti i tipi che Harry non aveva mai mangiato stando con i Dursley.
Finita la cena, tutti gli studenti vanno nelle proprie stanze e si coricano.

Poi il cappello si contrasse. Uno strappo vicino al bordo si spalancò come una bocca e cominciò a cantare:


Forse pensate che non son bello,
ma non giudicate da quel che vedete
io ve lo giuro che mi scappello
se uno più bello ne troverete.
Potete tenervi le vostre bombette
i vostri cilindri lucidi e alteri
son io quello che al posto vi mette
e al mio confronto gli altri son zeri.
Non c'è pensiero che non nascondiate
che il mio potere non sappia vedere,
quindi indossatemi ed ascoltate
qual è la casa in cui rimanere.
E' forse Grifondoro la vostra via,
culla dei coraggiosi di cuore:
audacia, fegato, cavalleria
fan di quel luogo uno splendore.
O forse è Tassorosso la vostra vita,
dove chi alberga è giusto e leale:
qui la pazienza regna indefinita
e il duro lavoro non è innaturale.
Oppure Corvonero, il vecchio e il saggio,
se siete svegli e pronti di mente,
ragione e sapienza qui trovan linguaggio
che si confà a simile gente.
O forse a Serpeverde, ragazzi miei,
voi troverete gli amici migliori
quei tipi astuti e affatto babbei
che qui raggiungono fini ed onori!
Venite dunque senza paure
E mettetevi in capo all'istante
Con me sarte in mani sicure
Perché io sono un Cappello Parlante!



Ad Hogwarts gli alunni vengono assegnati da un cappello parlante a quattro diversi dormitori: Tassorosso, Serpeverde, Pecoranera (Corvonero) e Grifondoro, dai nomi dei suoi fondatori. Questi quattro maghi infatti decisero di fondare la scuola per istruire i giovani all’arte della.

Tra loro però sorgevano alcune divergenze: il più bellicoso era Serpeverde, convinto che la scuola dovesse essere frequentata solamente da ragazzi provenienti da famiglie purosangue. Le sue idee erano però contro lo spirito e gli ideali degli altri quattro fondatori che decisero di allontanare Serpeverde dalla scuola. Da quel giorno la casa a lui intitolata fu considerata quella degli alunni dall’indole forte e anche in certo senso malvagia. Infatti anche l’oscuro Lord Voldemort fu assegnato a questa casa dal cappello parlante e non a caso anch’egli aveva la dote di parlare Serpentese come Harry e il fondatore Serpeverde.


E tu?

Ti senti un Grifondoro come Harry?

O un Serpeverde come Malfoy?



| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO |
LA POESIA DEL FARO|