BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA | | IL PORTO DEI RAGAZZI |

BIBLIOTECA

EDICOLA

Quando anche la pensione diventa una triste caccia al tesoro

Il giornale avvisa che oggi possono ritirare la pensione gli anziani con la tessera che termina con i numeri 7,8 e 9. Ma la faccenda non è per niente facile per la mia amica Graciela che, alle 8,30, si è messa in coda sul marciapiede di avenida Corrientes aspettando le dieci, ora in cui la succursale del Banco Naciòn aprirà.

La sorpresa è un cartello che poco dopo le dieci viene appeso alla porta: invita i pensionati a recarsi in una filiale di un altro quartiere, piuttosto distante. Sembra una caccia al tesoro, ma non è divertente.

Alla seconda banca, nuova fila, nuova attesa, rabbia che cresce; ma le porte non si aprono. Finalmente, verso le tredici, viene consentito l'accesso alla banca, ma lo sportello aperto è uno solo. Inutilmente una guardia ripete a voce alta che tutti quelli la cui tessera pensionistica non termina coi numeri 7,8 e 9 non verranno pagati: nessuno se ne va, ognuno cerca di raggiungere comunque lo sportello, salvo poi sentirsi rifiutare il pagamento e scoppiare in lacrime.

Quando la banca chiude alle quattro del pomeriggio, sono pochi quelli che sono riusciti a essere pagati. Le proteste salgono di tono, molti pensionati si tolgono una scarpa e cominciano a battere rumorosamente sulle saracinesche della banca ormai chiusa.

Graciela piange disperatamente perché non ce l'ha fatta; qualcuno urla la notizia che alla Banca Nazionale del Lavoro un pensionato italiano è morto per infarto.

Il giorno dopo, per i pensionati c'è un'altra sorpresa. Seguendo l'invito di nuovi misteriosi avvisi, gli anziani si ritrovano, come gruppetti di cospiratori, a ritirare il denaro in luoghi molto insoliti: nel quartiere di Palermo hanno scendere nel sotterraneo di un garage ubicato in Avenida Santa Fé; a Belgrano gli impiegati di una banca locale avevano montato un improvvisato ufficio nella biglietteria.

Qual'è il motivo di questa strana modalità di riscossione? I direttori nelle varie succursali delle banche che distribuiscono le pensioni vivono nel terrore che si presenti allo sportello uno dei 1200 correntisti con l'autorizzazione giudiziaria a ritirarsi i propri depositi. Propri per evitare questo pericolo, la banche preferiscono non aprire i battenti e dare appuntamento ai pensionati in lunghi neutri.

Laura Pariani – IL SECOLO XIX – 28/04/2002

| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO |
LA POESIA DEL FARO|