| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | |
ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA | | IL PORTO DEI RAGAZZI |


Mente locale


Foglio notizie dell’Istituzione dei servizi culturali Paolo Borsellino del Comune di Crevalcore


COMUNICATO STAMPA

 

Sabato 11 Dicembre - ore 9.30

Teatro Comunale di Crevalcore

 

ANTARTIDE

UN LABORATORIO DI RICERCA

Giornata in memoria di Mario Zucchelli

 

A poco più di un anno dalla scomparsa, il Comune di Crevalcore, ricorda Mario Zucchelli, uno dei suoi più illustri concittadini, che ha dedicato la maggior parte della sua vita alla ricerca scientifica in un contesto difficile ed affascinante come l’Antartide.

 

Insieme con la famiglia, ed in particolare il figlio Andrea, l’Amministrazione Comunale ha pensato di ricordare il suo concittadino con una iniziativa che mettesse al centro lo stato della ricerca scientifica in Antartide con una pluralità di contributi disciplinari di docenti e ricercatori provenienti da diverse università italiane e dall’ENEA PNRA.

 

L’infaticabile lavoro di Zucchelli in Antartide è stato rivolto a svolgere un immenso lavoro organizzativo e logistico a supporto della ricerca scientifica nei suoi diversi approcci disciplinari con l’incarico di Responsabile dell'attuazione del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA). Sono state 15 le Spedizioni in Antartide portate a termine da Zucchelli, raggiungendo il prestigioso obiettivo di  realizzare una stazione scientifica italiana permanente fra le più avanzate in Antartide.

 

Mario Zucchelli non ha mai dimenticato Crevalcore. E’ stato amministratore comunale con l’incarico di Consigliere Comunale ed Assessore alla Pubblica Istruzione, allo sport ed alla cultura e poi amministratore in enti derivati, fino alla candidatura alla Camera dei Deputati. Negli intervalli tra una spedizione in Antartide e l’altra Mario Zucchelli ha periodicamente tenuto conferenze scientifiche per la cittadinanza crevalcorese sui principali temi scientifici del suo lavoro.

 

 

Programma

 

Ore 9.15

Saluto di Lorena Beghelli

 Presidente dell’Istituzione dei Servizi Culturali Paolo Borsellino

 

Ore 9.45 – 11.45

Relazioni di

Prof. Giancarlo Spezie - Università di Napoli “Parthenope”

dott. Antonio MeloniI.N.G.V. Roma

Prof. Giuseppe OrombelliUniversità di Milano “Bicocca”

Prof. Riccardo CattaneoUniversità di Genova

Prof. Alessandro Capra e dott. Ing. Stefano Gandolfi

Università di Taranto e Università di Bologna

Ing. Nino Cucinotta – ENEA PNRA SCrl

 

Ore 11.30 – 12.15

Testimonianze con l’intervento e il coordinamento

del Sen. Giovanni Urbani

 

Ore 12.15

Interventi conclusivi di

Dott.ssa Paola Mambelli – Preside I.P.S.I.A. Malpighi di Crevalcore

Valeria RimondiSindaco di Crevalcore

Andrea Zucchelli

 

Ore 12.45

Video intervista a Mario Zucchelli

A cura di     Vernata

 

Ore 13.00

Chiusura dei lavori

 

 

Informazioni

Istituzione dei Servizi Culturali Paolo Borsellino

Via Persicetana 226 - Crevalcore (Bo) tel. 051.981594 fax 051.6803580

e mail: istituzione@comune.crevalcore.bo.it

 

Ufficio di Gabinetto del Sindaco

Via Matteotti 191 Crevalcore (Bo) tel. 051.988408 fax 051.980938

e mail: sindaco@comune.crevalcore.bo.it

 

 

MARIO ZUCCHELLI

 

Mario Zucchelli è nato a Crevalcore (BO) il 13/07/1944.
Dirigente dell'Enea – Presidente del Consorzio per l’attuazione del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA).

In data 16/10/2003 è stato insignito, dal Presidente della Repubblica Italiana Carlo Azeglio Ciampi, di Medaglia d’Oro quale riconoscimento 2002 da parte del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per la Scuola la Cultura e l’Arte.

 

Negli anni 70 conseguì la Laurea in Ingegneria Nucleare, l'abilitazione all'esercizio della Professione e fu assunto dal CNEN (ora ENEA), nell'ambito del Programma Reattori Veloci di Bologna. Tra il 1970 e il 1975 coordinò le attività di ricerca e sviluppo svolte all'interno del CNEN, a supporto della costruzione del Reattore PEC.

 

In seguito assunse l'incarico della Direzione del Centro CNEN del Brasimone - Comune di Camugnano (BO) - con il compito della progettazione e realizzazione dello sviluppo tecnico ed urbanistico del Centro destinato ad ospitare il reattore Nucleare PEC.

 

Nel periodo 1975-1987 il Centro Brasimone ebbe, grazie alla sua guida, il massimo sviluppo interno ed esterno: furono favorite l'occupazione locale ed importanti realizzazioni sul territorio quali case, scuole, biblioteche, strade, servizi antincendio e di pronto soccorso.

Dal settembre 1987 assunse l'incarico di Capo dell’Unità GSP1-Antartide (ex Progetto Antartide) e divenne Responsabile dell'attuazione del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA).

Portò personalmente a termine 15 Spedizioni in Antartide, raggiungendo i seguenti obiettivi:

realizzò una stazione scientifica italiana permanente fra le più avanzate in Antartide;
creò le condizioni per il nostro Paese di partecipare, alla pari, ad importanti accordi di collaborazione internazionale, bilaterali e multilaterali, in particolare nel campo degli studi dei cambiamenti climatici globali. Fra questi:
- l'accordo Italia-Francia, con la partecipazione di altri Paesi Europei della stessa U.E., per lo sviluppo del progetto EPICA e di ricerche scientifiche e tecnologiche a Dome C, sul plateau Antartico, ove è in corso la costruzione della Base "Concordia";
- l'accordo Italia, Stati Uniti, Nuova Zelanda, Germania, Inghilterra ed Australia per l'esecuzione di due perforazioni sedimentologiche in zona Cape Roberts;
- l'accordo Italia-Russia con la partecipazione di altri Paesi Europei e della stessa U.E., per l'esecuzione di ricerche sull'ozono in stratosfera mediante l'utilizzo dell'aereo russo "Geophysica";
- gli accordi bilaterali Argentina, Australia, Russia e Cile per la collaborazione scientifica e logistica in generale in Antartide

In campo internazionale fu:
• membro delle delegazioni italiane alle riunioni periodiche del Trattato Antartico;
• Delegato italiano alle riunioni biennali dello SCAR (Scientific Committee on Antarctic Research);
• promotore delle azioni che hanno portato all'instaurarsi di rapporti privilegiati fra il Programma Antartico Italiano ed i programmi Antartici degli Stati Uniti e della Nuova Zelanda, anch'essi attivi nel Mare di Ross;
• Coordinatore di gruppi di lavoro internazionali in ambito Consiglio dei Managers dei Programmi Antartide (COMNAP) per:
1) la definizione delle procedure per la valutazione dell'impatto ambientale delle attività svolte;
2) la definizione del sistema informativo del Progetto e del sistema di Banche Dati nazionali che facilitano lo scambio e la messa in comune delle informazioni sulle ricerche condotte in Antartide dalle Nazioni attive in quel continente;
• Chairman del Consiglio dei Manager (COMNAP) dal 1991 al 1994, l'organizzazione internazionale che riunisce tutti i responsabili dei Programmi Antartici Nazionali al fine di promuovere la collaborazione tecnico-operativa e la protezione dell'ambiente Antartico;
• in quanto Chairman del COMNAP nel periodo 1991-94 membro dell'esecutivo dello Scientific Committee on Antarctic Research (SCAR);
• Membro dal 1993 del Comitato Direttivo per la gestione dell'Accordo di Collaborazione con la Francia per la realizzazione della Base "Concordia" sul plateau antartico;
• Membro del Direttivo per la gestione del progetto europeo ”EPICA” per la perforazione profonda a Dôme C per studi paleoclimatici;
• Membro dal 1993 del Consiglio dei Manager per la gestione dell'accordo Cape Roberts fra Italia, Stati Uniti, Nuova Zelanda, Inghilterra, Germania ed Australia per la realizzazione di un carotaggio sedimentologico nel Mare di Ross;
• Membro dal 1995 dell'Executive dell'European Polar Board, costituito sotto gli auspici dell'European Science Foundation per favorire la collaborazione scientifica e tecnologica in Artide ed Antartide fra i paesi della Comunità Europea.
• Inoltre ha concorso in modo fondamentale nella preparazione di testi di accordo, di note e documenti che sono agli atti del Trattato Antartico dello SCAR, del COMNAP e dell'European Polar Board.

INCARICHI PUBBLICI

Dal 1970 al 1980 è stato eletto Consigliere Comunale ed Assessore alla Pubblica Istruzione, allo sport ed alla cultura del Comune di Crevalcore (BO) (12.000 abitanti). In questa veste ha promosso l’organizzazione e la costruzione di scuole, impianti sportivi, biblioteche: tutte opere realizzate nel corso del mandato.
- Dal 1972 al 1974 è stato membro del Direttivo e Coordinatore della Commissione Lavori di un Consorzio Intercomunale e per la realizzazione di un complesso di impianti sportivi nei Comuni di S.G. Persiceto, Crevalcore, S. Agata, Sala Bolognese.
- Dal 1980 al 1985 è stato membro della Commissione Edilizia del Comune di Crevalcore (BO).
- Dal 1980 al 1985 è stato membro del Consiglio di Amministrazione, poi Vice Presidente del consorzio Provinciale per la Pubblica lettura che gestiva circa 40 biblioteche nei principali comuni nella Provincia di Bologna.
- Negli anni 1982-1984 è stato membro del Consiglio di Amministrazione della Finanziaria Fiera di Bologna in rappresentanza del Comune di Bologna.
- E' stato candidato per le elezioni del Consiglio Regionale della Regione Emilia Romagna e della Camera dei Deputati.


Per informazioni e prenotazioni

Istituzione dei Servizi Culturali

PAOLO BORSELLINO

Via Persicetana 226 - Crevalcore (Bo)

tel. 051.6803581 fax 051.6803580

e mail: teatro@crevalcore.provincia.bologna.it


 

| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|