| BIBLIOTECA | EDICOLA |TEATRO | CINEMA | IL MUSEO | Il BAR DI MOE | LA CASA DELLA MUSICA | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | NOSTRI LUOGHI | ARSENALE | L'OSTERIA | IL PORTO DEI RAGAZZI | LA GATTERIA |

MicroMega
2/2002

LA PRIMAVERA DEI MOVIMENTI

il 25 aprile 2002 a Roma,
in concomitanza con la manifestazione commemorativa della Liberazione
è stata impedita la vendita della rivista

il comunicato della direzione di MicroMega

La direzione di MicroMega comunica che il 25 aprile è stata impedita la vendita della rivista a Roma, in concomitanza con la manifestazione commemorativa della Liberazione. Il giovane che vendeva la rivista nella piazza del Campidoglio è stato costretto da un vigile a spostarsi.

Malgrado fosse andato a vendere la rivista sulla scalinata, due altri vigili gli hanno sequestrato tutte le copie e spiccato un verbale di multa di 5100 euro.
La legge 416 del 1981, all’art.14, comma 11, lettera C, stabilisce in modo inequivocabile che per le testate giornalistiche quotidiane o periodiche non è necessaria autorizzazione alcuna per la vendita porta a porta o ambulante.
Il decreto legislativo del 24 aprile 2001, n. 170, reitera in modo altrettanto inequivocabile che il regime di autorizzazioni e restrizioni per la vendita porta a porta e ambulante, di cui alla legge 114 del 1998 (cosiddetta legge Bersani sul commercio) non si applica alle testate giornalistiche quotidiane o periodiche.

La legge è dunque inequivocabile.

MicroMega è una testata giornalistica, un periodico registrato al tribunale di Roma nel 1986 (n. 117).
Il sequestro di MicroMega è dunque un atto illegale, che colpisce un diritto inestricabilmente connesso a quello della libertà di stampa, costituzionalmente tutelato.

Questo atto illegale è, se possibile, ancor più preoccupante perchè colpisce un numero della rivista dedicato a quei nuovi movimenti della società civile contro cui il governo Berlusconi aveva lanciato una inqualificabile campagna di criminalizzazione e di caccia alle streghe.

MicroMega, malgrado le oltre 130 mila copie vendute del suo ultimo numero (dedicato a Mani Pulite) resta una piccola rivista. L’atto illegale di sequestro resta dunque, sul piano quantitativo, una piccola prevaricazione.
Ma una piccola prevaricazione contro la libertà di stampa, se subita senza reagire, prepara più grandi prevaricazioni contro questo diritto fondamentale che già non gode in Italia di splendida salute.
è dunque augurabile che tutte le grandi testate giornalistiche, scritte e radiotelevisive, non lascino passare senza la più netta protesta e informazione quanto avvenuto.

27 aprile 2002

www.manipulite.it

Micromegaforum@katamail.com

News letter di www.manipulite.it

Anagrafe dei movimenti
per il coordinamento orizzontale tra associazioni

Per aderire all'idea di referendum

Per comunicare e decidere assieme, a tutti i movimenti, sulla questione referendum

Redazione@manipulite.it per inviare le informazioni necessarie all'anagrafe dei movimenti

| UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | MOTORI DI RICERCA |