| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | |
ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA | | IL PORTO DEI RAGAZZI |

Mogliano Veneto (Treviso)

Bandita la sedicesima edizione del Premio Letterario Giuseppe Berto

regolamento e bando di concorso


Mogliano Veneto, 18 marzo 2004 – E’ stata bandita ufficialmente la 16^ edizione del Concorso Letterario Giuseppe Berto, che quest’anno vedrà lo svolgimento della cerimonia finale a Ricadi  il 5 giugno.

 

Il Premio – che l’anno scorso è stato vinto dal giornalista Oliviero La Stella, per la sezione “opere prime” di narrativa in lingua italiana, con la raccolta di racconti Lo spiaggiatore (Fazi Editore), mentre per la nuova categoria, narrativa straniera tradotta in lingua italiana, ottenevano la vittoria ex aequo François Lebouteux, con Laurentius (Edizioni San Paolo), e l’irlandese Jamie O'Neill, con Due ragazzi, Dublino, il mare (Rizzoli Editore) – mantiene fin dalla sua nascita la sua peculiarità di riconoscimento letterario rivolto alle “opere prime”.

 

Il Premio è nato nel 1988, in ricordo di Giuseppe Berto, grazie alla collaborazione delle due città che hanno rappresentato due poli importanti nella vita dello scrittore: Mogliano Veneto, città natale e Ricadi, dimora scelta dallo scrittore negli ultimi anni della sua esistenza. Fin dalle origini esso ha avuto sempre grande seguito da parte della stampa nazionale per la sua capacità di lanciare scrittori “esordienti” nel panorama letterario italiano. Il Premio Berto è un appuntamento atteso ed il numero considerevole e crescente di opere, giunto anno dopo anno alla giuria da tutto il territorio, testimonia il prestigio acquisito dal Concorso, divenuto un punto di riferimento nel quadro dei premi letterari nazionali.

Artisti conosciuti come, tra gli altri, Paola Capriolo, vincitrice nel ‘88 con La grande Eulalia edito da Feltrinelli, Luca Doninelli nel ’90 con I due fratelli pubblicato da Rizzoli e Paolo Maurensig nel ‘93 con La variante di Lüneburg distribuito da Adelphi, restano tra i nomi prestigiosi che il Premio annovera nel suo albo d’oro.

 

Il criterio-guida del Premio è quindi di segnalare quelle opere che emergono per “assoluta originalità di forma e schiettezza di ispirazione”. “Opere prime” per mantenere fede alla volontà dello scrittore al quale è intitolato, che, alla luce della sua esperienza personale, si è sempre battuto affinché i giovani di talento incontrassero meno ostacoli sulla loro strada.

 

Importanti critici letterari, scrittori e giornalisti prendono parte alla giuria, presieduta anche in questa edizione dal professor Giorgio Pullini dell’Università di Padova, apportando la loro esperienza personale di professionisti della “parola scritta”.

  

Anche quest’anno, accanto alla sezione storica destinata agli esordienti, si inserisce la nuova categoria dedicata alla narrativa straniera, di autori viventi, tradotta in lingua italiana e pubblicata nel periodo tra il 1.05.2003 e il 30.04.2004. Il Premio ha assunto una veste internazionale, con il preciso proposito di essere un “osservatorio” sulla migliore produzione letteraria internazionale del momento. 

 

Come vuole la tradizione del Premio, la giuria si riunirà a Milano nel mese di maggio per selezionare la cinquina finalista per entrambe le sezioni.

Infine i vincitori delle diverse sezioni verranno proclamati il 5 giugno 2004 nella cerimonia finale che verrà ospitata a Ricadi. In questa occasione i primi assoluti riceveranno il premio di Euro 5.000,00 ciascuno.

 

Per concorrere alla sezione italiana del Premio gli scritti dovranno necessariamente essere opere prime di narrativa in lingua italiana – edite per la prima volta in senso assoluto e pubblicate nel periodo tra il 1.05.2003 e il 30.04.2004 – e pervenire entro il  30 aprile prossimo alla Segreteria Organizzativa e agli indirizzi indicati nel Bando. Per informazioni telefonare ai numeri  041.5930802 - 041.5930812  o visitare il sito www.comune.mogliano-veneto.tv.it - sezione Premio Berto.

 

 

 

Per informazioni:

Segreteria del Premio  Assessorato alle Politiche Culturali, Comune di Mogliano Veneto, Via Terraglio, 3 – 31021 Mogliano Veneto (TV) - tel. 041.5930802 - 041.5930812  fax 041.5930899

e-mail: cultura@comune.mogliano-veneto.tv.it  www.comune.mogliano-veneto.tv.it

Relazioni esterne: Cristina Testa - Studio Lanza  Tel.041.2750855  cell.335.7308338 

e-mail: press@studiolanza.com



| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|