| BIBLIOTECA | EDICOLA |TEATRO | CINEMA | IL MUSEO | Il BAR DI MOE | LA CASA DELLA MUSICA | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | NOSTRI LUOGHI | ARSENALE | L'OSTERIA | IL PORTO DEI RAGAZZI | LA GATTERIA |



MUSICA

Le interviste del Porto Ritrovato

Musica agli estremi del mondo

PETER GRAAE

Intervista a cura di Davide Riccio

Non esiste angolo il più remoto della Terra che non abbia la sua musica. Ed anche la Groenlandia (Kalaallit Nunaat) ha i suoi musici tra cui Peter Graae, quantunque danese di origini (la Groenlandia costituisce dal 1953 una contea autonoma della Danimarca). Peter ha cominciato negli anni ’80 a suonare rock, jazz e fusion in varie bands danesi. Studi musicali all’Università di Copenhagen lo hanno portato a insegnare musica per professione, sia come chitarrista e tastierista, sia come cantante entro un ampio raggio di stili musicali. Da allora ha scritto, prodotto e suonato per musicals, musica per film e tv e numerosi sono stati i suoi contributi in diverse bands di rock e jazz. Il suo primo disco a suo nome è del 2002 e si intitola “Louder, please” al quale sono seguiti apparizioni live tra Danimarca e Groenlandia. Il secondo e ultimo disco è “Misigissuseq” (“Feeling”) realizzato sotto il nome di Maritha, con Mads Petersen e Maritha Broberg (2004 – Atlantic Music). Genere: pop rock.

Alcune sue tracce si possono scaricare gratuitamente da:

http://www.petergraae.dk

http://stage.vitaminic.it/peter_graae

http://www.atlanticmusic.gl/default.htm

Davide Riccio:

Hello Peter, glad to meet you. First of all, which are your most significant musical experiences before your soloist debut “Louder, please”? Is there something else under other names (bands, projects etc.) that we can find and listen to?

Salve Peter, lieto di conoscerti. Prima di tutto, quali sono le tue esperienze musicali più significative prima del tuo debutto “Louder, please”? C’è qualcosa sotto altri nomi (gruppi, progetti etc.) che possiamo rintracciare e ascoltare?

Peter Graee:

No - nothing that has been released. I did play a lot of music in different genres that never made it to CD. The most significant project was a fusion band named "Morten Olsen Band". We played some very interesting music by Danish composer Morten Olsen. We never released anything, but we did make a soundtrack to a Danish TV play named "nøgen (naked)" in 1994. We mainly played live gigs at clubs and art halls in Denmark. I also played more traditional standard jazz and worked as a guitar teacher at a music school. Also I played lots of gigs as a "troubadour" alone on stage with my guitar.

No, nulla che io abbia rilasciato. Ho suonato un mucchio di musica di molti generi diversi che non è mai finita su CD. Il progetto più significativo è stato un gruppo di fusion di nome “Morten Olsen Band”. Suonavamo la musica molto interessante del compositore danese Marten Olson. Non abbiamo pubblicato nulla, ma nel 1994 abbiamo realizzato la colonna sonora di una commedia televisiva intitolata “nøgen (nudo/a)”. Suonavamo principalmente dal vivo nei club e nelle gallerie d’arte in Danimarca. Io ho anche suonato standard tradizionali di jazz e ho lavorato come insegnante di chitarra in una scuola di musica. Ho poi fatto molte date come “trovatore” da solo sul palco con la mia chitarra.

Davide Riccio:

What kind of music or which authors inspire you somehow or do you like best to listen to?

Quale musica e quali autori ti ispirano in qualche modo o cosa e chi ami di più ascoltare?

Peter Graee:

Because of my broad musical background I do listen to a lot of different music. I've always been writing songs and I like good songwriting. At the moment I have Robbie Williams, Eric Clapton and Rebecha Törnquist (Swedish folk/rock) Nat King Cole and Weather Report on my iPod. My first favourites were ABBA, Beatles, Springsteen and U2. Later on Miles Davis, Weather Report, Gino Vanelli and classical music. My favourite guitarist is Norwegian Terse Rypdal who makes some very nice and different music.

Authors - that's a long story too. For song lyrics Springsteen, Dylan, U2 and Avril Lavigne comes to mind. I like people who have something on their mind.

I've always read a lot. My favourite writers are Robert Goddard and Jan Guillou. I love a good story with deep persons. At the moment I'm very fascinated by the Scandinavian "femi-crimestory" trend. Woman writers writing crime novels with a social/female perspective. Lisa Marklund and Åsa Larson (both Swedish) are my favourites.

A causa della mia ampia formazione io ascolto davvero molta musica diversa. Ho sempre scritto canzoni e mi piace la buona composizione. Al momento, nel mio lettore di musica iPod ho Robbie Williams, Eric Clapton and Rebecha Törnquist (folk/rock svedese), Nat King Cole e i Weather Report. I miei primi preferiti sono stati gli ABBA, i Beatles, Springsteen e gli U2. Più avanti sono arrivati Miles Davis, Weather Report, Gino Vannelli e la musica classica. Il mio chitarrista preferito è il norvegese Terse Rypdal, che fa una musica molto bella e varia.

Autori – questa è un’altra lunga storia. Per le parole, mi vengono in mente Springsteen, Dylan, U2 e Avril Lavigne. Mi piacciono quelli che hanno qualcosa in testa.

Ho sempre letto molto. Gli scrittori che preferisco sono Robert Goddard e Jan Giullou. Amo leggere una buona storia con personaggi profondi. Al momento sono molto affascinato dalla corrente scandinava di scrittrici di genere “femi-crimestory”, che scrivono romanzi di crimini con una prospettiva sociale / femminista. Lisa Marklund e Åsa Larson (entrambe svedesi) sono le mie preferite.

Davide Riccio:

Do you live permanently in Greenland, at Qeqertuarsuaq, now? Greenland is dominated by wild wild Nature. It has the widest National Park of the world (972.000 square kilometres) and 56.000 inhabitants in 2.175.000 km2 mainly concentrated in scattered little inhabited places along the west coast between Cape Farvel and Upernavik and between 77° e 79° parallel, 2.000 only in the rigorous east coast)… All the rest, everywhere, is Nature untamed. Anyhow, when you are in Greenland, how much this all affects you and your music, that I think is warm and friendly pleasant?

Vivi ora stabilmente in Groenlandia, a Qeqertarsuaq? La Groenlandia è dominata da una natura davvero selvaggia. Essa possiede per altro il più grande Parco Nazionale del mondo (972.000 chilometri quadrati) e 56.000 abitanti su 2.175.000 km2 principalmente concentrati in piccoli abitati sparsi lungo la costa occidentale tra Capo Farvel e Upernavik e tra il 77° e il 79° parallelo, 2.000 soltanto sulla più rigida costa orientale… Tutto il resto, ovunque, è Natura indomata. In ogni caso, quando sei in Groenlandia, quanto incide tutto ciò sulla tua musica, che io trovo calda e piacevolmente amichevole?

Peter Graee:

I lived in Qeqertarsuaq, Greenland for three years. In mid 2004 I moved to Northern Sweden - almost as far north as Qeqertarsuaq. I grew up in Denmark and I have always been attracted by the North - the further north the better. Your question really makes me wonder why. I love the wild nature that you find in Greenland and in Northern Sweden. The short intense summer - the long dark winter. People are actually quite warm and friendly. All this impacts you as a person. Reminds you that you are basically a human being. Just a small spot in nature with basic needs. It helps me keep focus on what is important in my life and what is not. That said, there are several aspects that forms your personality. And so determents how you express yourself as an artist.

Ho vissuto a Qeqertarsuaq, Groenlandia, per tre anni. A metà del 2004 mi sono trasferito nella Svezia del nord, quasi altrettanto a nord di Qeqertarsuaq. Sono cresciuto in Danimarca e sono sempre stato attratto dal Nord, meglio se il più a nord possibile. La tua domanda mi fa pensare perché mai. Io amo la natura selvaggia che trovi in Groenlandia e nella Svezia del Nord. La breve intensa estate, il lungo oscuro inverno. Qui le persone sono quiete, calde e amichevoli. Questo ha un certo impatto sulla tua persona. Ti ricorda che sei anzitutto un essere umano. Appena un piccolo posto nella natura con bisogni di base. Mi aiuta a mantenere focalizzato che cosa sia importante nella mia vita e cosa non lo è. Cioè, vi sono diversi aspetti che qui formano la tua personalità e che determinano il modo in cui ti esprimi come artista.

Davide Riccio:

You are for certain a good connoisseur, an authority on local greenlandic music, modern and I suppose traditional too. May you try to sum it up to italian people, so ignoring far away from Greenland? Are there musical instruments typical of Inuit tradition, vocals apart. How the placing of Maritha’s music in this all?

Sei sicuramente un conoscitore, un’autorità in fatto di musica locale groenlandese, moderna e tradizionale. Come la riassumeresti per noi italiani, così “nescienti” e lontani da quei luoghi. Come vi si colloca il lavoro con i Maritha?

Peter Graee:

We actually tried to imitate the sound of the traditional Inuit handdrum in the intro and outro section of "Qimmuseeq" on the Maritha CD. Greenlandic folk music has been under very strong Scandinavian influence. One could call it an adoption. In today's pop and rock music you hear that influence too. And "Marita" is a good example of this. That said, the lyrics on the album uses many pictures from the Greenlandic nature making the CD very "Northern Greenlandic".

Attualmente proviamo a imitare il suono del tradizionale tamburo Inhuit nelle sezioni intro e outro di “Qimmuseeq” del cd dei Maritha. La musica folcloristica groenlandese è stata sottoposta a una fortissima influenza scandinava. Una vera e propria adozione. Nel pop e nel rock odierni c’è la stessa influenza. E “Maritha” ne è un buon esempio. Cioè, le parole dell’album utilizzano molte immagini tratte dalla natura della Groenlandia, il che lo rende molto “nord groenlandese”

Davide Riccio:

If I am not wrong, Atlantic Music is a greenlandic label attending to greenlandic, eskimo or arctic music ( http://www.atlanticmusic.gl/default.htm ) Which records and artists from Greenland and Atlantic Music do you recommend to us, which are the most representative according to you?

Se non sbaglio, l’Atlantic Music è una casa discografica groenlandese che si occupa di musica groenlandese, eschimese o del circolo Artico (http://www.atlanticmusic.gl/default.htm ) Quali sono gli artisti di punta della musica groenlandese, chi meglio la rappresenta secondo te? Chi consiglieresti di ascoltare tra gli artisti dell’Atlantic Music?

Peter Graee:

Good examples of modern Greenlandic rock and pop music are "Angu", "Chilly Friday" and "DDR". For more traditional folk music Rasmus Lybert are highly recommendable. And then there is "Julie" an international sounding and very talented artist.

Buoni esempi di musica groenlandese moderna, rock e pop sono “Angu”, “Chilly Friday” e “DDR”. Per la musica folk più tradizionale Rasmus Lybert è altamente consigliabile. E poi c’è “Julie”, una artista di calibro internazionale e ricca di talento.

Davide Riccio:

A digression… Politically, Greenland was a dependance of Denmark up to the 1953; since then on it became a self-governing danish country with two members in the parliament of Copenhagen and so on. In 2002 was promoted a referendum proposal to be appointed within 2005 so to decide if leaving Denmark at all. What news about? What do you think of it?

Una digressione… Politicamente, la Groenlandia fu una dipendenza della Danimarca fino al 1953; da quell’anno essa è entrata a far parte integrante del regno di Danimarca, divenendo una contea autonoma con due rappresentanti nel parlamento di Copenhagen eccetera. Nel 2002 è stata avanzata la proposta di un referendum da indire entro il 2005 per decidere se staccarsi dalla Danimarca. Che novità ci sono? Cosa ne pensi?

Peter Graee:

I have not heard any news about the referendum. I don't think it will happen this year. One problem is that the Greenlandic economy is depending on support from the Danish government. Greenlands GNP would fall to something like 20% of what it is now it Greenland left Denmark. So it's not just a political matter. My hope is that Greenland in the future will become a stronger economy by itself. This would be good for Greenland - being part of Denmark or not.

Non ho sentito nessuna novità sul referendum. Non penso che sarà svolto quest’anno. Un problema è che l’economia della Groenlandia dipende dal supporto del governo Danese. Il GNP (Gross National Product), il prodotto interno lordo calerebbe del 20% se, in questo momento, la Danimarca lasciasse a se stessa la Groenlandia. Perciò non è una questione politica. La mia speranza è che la Groenlandia in futuro possa sviluppare da sé una economia più forte. Sarebbe buona cosa per la Groenlandia – che rimanga o meno parte della Danimarca.

Davide Riccio:

Among the Eskimos there was a peculiar custom: they tried to resolve conflicts using singing duels. How wonderful could be if all over the world wanted do it this way, instead of bloody bloody never ending wars and crimes!

Tra gli eschimesi di particolare rilievo era l’usanza di risoluzione dei conflitti attraverso duelli di canzoni. Quanto meraviglioso sarebbe se tutto il mondo facesse altrettanto, invece di sanguinose maledette infinite guerre e crimini!

Peter Graee:

Yes, and this is documented in a film from 1933 by the Greenlandic/Danish explorer and writer Knud Rasmussen. The film is called "Baldurs Brudefaerd" - I was so lucky to see it when I followed a curse in Greenlandic language in Greenland…

Sì, e questo è documentato in un film del 1933 dell’esploratore e scrittore groenlandese e danese Knud Rasmussen. Il film s’intitola “Baldurs Brudefaerd” – Fui veramente lieto di vederlo quando seguì un corso di lingua groenlandese in Groenlandia…

Davide Riccio:

Last question: are there newness? What are you preparing now? What projects to come?

Ultima domanda: ci sono novità? Cosa stai preparando ora? Quali progetti a venire?

Peter Graee:

I have a new solo CD coming later this year. It's actually finished by now and will be released on Atlantic Music or Cope records, it's not decided yet. I’m planning a tour with my band in Scandinavia too – probably next year.

I was in Nuuk (Greenland's capital) in January to play concerts with Maritha. This summer, August 1st, we'll play one concert in Tivoli, Copenhagen DK. After that I'll go to Greenland to work on material for a coming Maritha CD.

Un cd da solista in arrivo quest’anno. L’ho terminato da poco e sarà pubblicato o dalla Atlantic Music o dalla Cope Music, non è ancora deciso. Sto programmando un tour in Scandinavia con la mia band, probabilmente per il prossimo anno.

Sono stato a Nuuk (capitale della Groenlandia) a gennaio per suonare nei concerti di Maritha. Quest’estate, il primo d’agosto, suoneremo a Tivoli, Copenhagen. Dopo di che andrò in Groenlandia per lavorare a un prossimo disco di Maritha.

Davide Riccio:

Well, thank thee a lot and, I hope, to be continued…

Ah, is this beside you a nunnatakker?

Bene, grazie moltissimo e, spero, à suivre… E’ questo un nunnatakker (creste rocciose che emergono dallacoltre di ghiaccio)?



| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|