BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA | | IL PORTO DEI RAGAZZI |



RAFFAELE PIAZZA


Dedicato a ...

Il senso del mio tempo

a Pier Paolo Pasolini


Vedi pioggia sospesa sul nulla del ramo della sera:

farsi avanti un meridiano paesaggio di colori

intravisti sul resto delle cose rimaste:

vedi un quaderno una penna, la Poesia in forma di rosa

scritta, l’Usignolo filmare ancora

questo tempo da oltrevita o nulla e fantasie:

sorgive come un attimo in Palestina

vivono le stelle immaginate,

la cometa a portare il bambino ma questo

postmoderno di Internet

lascive scansioni da durate ordinate in immaginari

cantieri di arte e guerra,

questa tua previsione, Pierpaolo,

ma tu parlavi di terroristi? Misticismo dell’azione,

dissero le stelle avvicendandosi

in costellazioni diseguali

verso una fine globale, verso il coraggio

tra i morti.

Diresti Europa adesso in mitiche velocità

passano i sensi i mesi gli anni:

si stende un velo preciso di anime senza destinazioni.


Raffaele Piazza



| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO |
LA POESIA DEL FARO|