YOUSSOU N’DOUR and THE SUPER ETOILE DE DAKAR a Rimini



 

CONCERTO YOUSSOU N’DOUR

and THE SUPER ETOILE DE DAKAR

 

Rimini

29 AGOSTO 2004

VELVET Via Sant’Aquilina 21





Per ulteriori informazioni:

Smanio Simona 347 8520252

e-mail simmisimmi@virgilio.it

 

Meri Di Nubila 335 7333464

e-mail mrosedinubila@hotmail.com



Alcuni ragazzi nati in Senegal che ormai da anni vivono e lavorano a Rimini, hanno deciso di organizzare una manifestazione per la città, un’opportunità di festa e di incontro fra i cittadini e la comunità senegalese locale.

La voglia di  interagire e di creare momenti insieme, è sfociata in quel canale di comunicazione universale che è la musica, ed è per questo che saputo dell’arrivo del cantante Youssou n’Dour in Italia, alcuni ragazzi senegalesi di Rimini, hanno deciso di attivarsi, per poter organizzare un concerto anche nella propria città.

   Youssou n’Dour rappresenta una sorta di liana tra Africa e occidente, la sua musica mescola ritmi africani, caraibici e pop, alla ricerca della perfetta unione tra le radici della sua terra e il panorama contemporaneo, spaziando dall'utilizzo della lingua inglese a quella francese, ma non rinunciando all'espressività del Wolof, la lingua nazionale senegalese. L’artista che nasce in uno dei quartieri storici di Dakar, in una famiglia di griots - i cantastorie, personaggi chiave della cultura africana, porta gli elementi della tradizione attraverso la musica e le parole.


  Oltre ad essere apprezzato per la sua caratura artistica  a livello internazionale, Youssou ha partecipato all'"Human Rights Now Tour" e al concerto di Wembley per Nelson Mandela; impegnato nell'Amnesty International Tour, nel 1993 è diventato ambasciatore dell'U.N.I.CE.F. ed ha partecipato a numerosi concerti benefici a favore dei bambini africani affetti da AIDS è inoltre uno dei portavoce africani di Jubilee 2000, la campagna per la riduzione del debito estero dei paesi più poveri.


  L’artista è uno degli interpreti più rappresentativi del continente africano, la sua musica è un modo per superare le barriere e le differenze, organizzare una sua performance a Rimini è stata una grossa scommessa per i ragazzi senegalesi, che dopo aver preso i contatti con l’artista hanno richiesto la collaborazione allo staff della discoteca Velvet, che fornirà le sale, e collabora all’evento il Comune di Rimini tramite il progetto “Riminesi venuti da lontano”.

I promotori dell’iniziativa inoltre essendo affiliati ARCI Nuova associazione, ne hanno chiesto il supporto organizzativo, da anni l’ARCI di Rimini lavora nel settore immigrazione ed  in particolare con la comunità senegalese, ha intessuto solidi rapporti; basti pensare all’ideazione del progetto di cooperazione decentrata denominato “Progetto Gorèe” o alle iniziative 2004 ancora in atto inerenti il tema della schiavitù, nell’anno che l’U.N.E.S.C.O. ha dichiarato “Anno internazionale di commemorazione della lotta contro la schiavitù e la sua abolizione”. L’U.N.E.S.C.O. vuole nel 2004 puntare i riflettori sulla schiavitù del passato, ma anche sulle schiavitù moderne che ancora soggiogano uomini, donne e bambini in tutto il mondo.


  Domenica 29 di agosto alle 21 presso la discoteca Velvet, oltre ad esserci un grande spettacolo si coronerà il sogno di alcuni dei membri della comunità senegalese di Rimini, che hanno personalmente investito soldi di tasca propria, autotassandosi, hanno messo in gioco i propri risparmi per poter regalare una serata speciale alla città in cui vivono, una serata di musica e di incontro.