| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | | ARSENALE | | L'OSTERIA | | LA GATTERIA | | IL PORTO DEI RAGAZZI |

MUSICA

Roberto Murolo
Napoli, 1912 - 2003

"Lasciate cantare sempre e soprattutto il cuore, perché è lui che ne ha bisogno, più ancora di noi, per vivere".

Cenni biografici


Nato a Napoli il 23 gennaio 1912, Roberto Murolo iniziò la sua carriera musicale girando l'Europa dal 1939 al 1946 con il Quartetto "MIDA", ma fu solo dopo la guerra che debuttò come solista sia in campo concertistico che discografico.
Fece anche qualche apparizione al cinema (per esempio nel film "Catene" ,1950) e qualche intervento alla radio e alla televisione.


'na voce e 'na chitarra. Se ne è andato Roberto Murolo, un interprete di Napoli di Leoncarlo Settimelli

Dopo numerosi successi discografici, tra cui A casciaforte e Scalinatella, Murolo incise "Napoletana", summa antologica di dodici dischi sulla canzone partenopea dal XIII secolo alla modernità, composta dal 1959 al 1963 insieme con Edoardo Caliendo.

Interrotta l'attività discografica, continuò quella concertistica fino al 1997.

Nel 1990 pubblica l'album 'Na voce, 'na chitarra, in cui interpretò canzoni di e con autori a lui molto cari, come Spassionatamente di Paolo Conte, Lazzari felici di Pino Daniele, Senza fine di Gino Paoli, Caruso con Lucio Dalla al pianoforte, Ammore scombinato in coppia con l'amico Renzo Arbore, 'Sta musica con Consiglia Licciardi e L'ammore ca nun vene, due testi firmati da Enzo Gragnaniello.
Per il suo ottantesimo compleanno pubblicò Ottantavoglia di cantare, che ottenne un grande successo per la raffinata interpretazione e per la presenza di brani di elevato valore artistico e umano:

Don Raffaé, Roberto Murolo e Fabrizio De Andrè
Cu' mme!, Roberto Murolo e Mia Martini
Basta 'na notte, Roberto Murolo e Peppino Di Capri
Cercanno 'nzuonno, Roberto Murolo e Enzo Gragnaniello
Aggio aspettà 'stasera, Roberto Murolo
'na tazzulella 'e cafè, Roberto Murolo e Renzo Arbore
'O Marenariello, Roberto Murolo e Mia Martini
ma si t'a vò scurdà, Roberto Murolo
'na voce antica, Roberto Murolo e Toquinho
Quanta Bucia, Roberto Murolo e Lina Sastri


Nel 1993 Murolo assieme a Mia Martini ed Enzo Gragnaniello, incise l'album L'Italia è bbella che contiene Vieneme.

Nel 1995 fu la volta del disco Anima e core con la cantante portoghese Amalia Rodriguez.

All'inizio dello stesso anno, il cantante ricevette, dal Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, l'onorificenza di Grand'Ufficiale della Repubblica per i meriti artistici di una vita dedicata alla musica.
Nel 2002, uscì Ho sognato di cantare, che contiene dodici canzoni inedite, con cui l'artista annunciò la fine del suo impegno pubblico. 
Il titolo dell'album, disse Murolo, “ rispecchia fedelmente sia quello che, fin da bambino, era il mio sogno, sia la sensazione che provo ora, a 90 anni, e cioè che la mia stessa vita sia stata un bellissimo, lungo sogno".

L'8 marzo di questo anno, durante il Festival di Sanremo, Murolo ha ricevuto il Premio alla Carriera, riconoscimento assegnato nel 2000 a Tony Renis e nel 2001 alla memoria di Domenico Modugno.

È morto il 13 marzo 2003

| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO |
LA POESIA DEL FARO|