| BIBLIOTECA | | EDICOLA | | TEATRO | | CINEMA | | IL MUSEO | | Il BAR DI MOE | | LA CASA DELLA MUSICA | | LA CASA DELLE TERRE LONTANE |
|
LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI | | | NOSTRI LUOGHI | |
ARSENALE |
| L'OSTERIA | | LA GATTERIA | | IL PORTO DEI RAGAZZI |

LA STANZA DELLE MANIFESTAZIONI

TEATRO AGNELLI via Paolo Sarpi 111

TORINO

sabato 11 dicembre 2004 ore 21.00 
UN PIEMONTESE A GENOVA
i percorsi tra parole e musica di LUIGI TENCO
L'ARIA TRISTE CHE TU AMAVI TANTO

Edoardo Cerea
e
Davide Cignatta, Renato Podestà, Alex Carreri, Fabio Villaggi

voci recitanti
Gisella Bein, Monica Fantini

ospiti d'eccezione
Fabio Barovero (Mau Mau) - Andrea Satta (Tetes de Bois)
Mauro Ermanno Giovanardi (La Crus)
Paolo Milanesi, Maurizio Pizzardi, Luca De Carlo

regia di Renzo Sicco
Nella notte tra il 26 e il 27 gennaio 1967, Ricaldone, un paesino sperduto sulle colline di Alessandria "lontano dal fragore del tempo, lontano dalla violenza dei giorni" era avvolto dalla nebbia. Tenco, poeta dell'amore ferito, struggente, finito, Tenco scrittore di versi malinconici e segreti, Tenco, angelo corrucciato e fiero, scrive pagine di un diario fitto e ribelle che, nel momento stesso in cui incorona la morte, ha la ventura di tenerla in scacco per sempre.
Luigi Tenco rappresentò da un lato, le profonde inquietudini di una generazione chiamata a portare a compimento le grandi trasformazioni della società italiana negli anni Cinquanta e Sessanta, dall'altro una sorta di aristocratico fastidio per tutto ciò che atteneva alla rappresentazione più scanzonata e banale di quella società nelle canzoni.
Così, a 37 anni dalla sua tragica scomparsa, Luigi Tenco conti nua ad essere punto di riferimento per generazioni di musicisti che continuano, ancora oggi con gusto ed attenzione, a riproporre il lavoro del cantautore.
Anche Assemblea Teatro con l'ausilio del gruppo di musicisti piacentini capitanati da Edoardo Cerea e con la speciale partecipazione di Fabio Barovero (Mau Mau), Andrea Satta (Tetes de Bois) e Mauro Ermanno Giovanardi (La Crus) si propone, con questo recital spettacolo, di portare in primo piano soprattutto quello che le parole e le melodie di Tenco spesso adombravano soltanto nello spazio breve di una canzone.
Certo Tenco è a tutti gli effetti assimilabile a quel gruppo di cantanti e interpreti italiani che ricordiamo come "la scuola genovese", ma ci piace anche ricordare che anagraficamente ha radici nel Piemonte. Una serata particolare, un viaggio tra parole e musica ma, soprattutto, l'occasione per riascoltare quei brani che rappresentano uno dei paradigmi più alti della canzone d'autore italiana.

Ingresso intero € 10,00 – ridotto € 8,00
info 0113042808

 

| MOTORI DI RICERCA | UFFICIO INFORMAZIONI | LA POSTA | CHAT | SMS gratis | LINK TO LINK!
| LA CAPITANERIA DEL PORTO | Mailing List | Forum | Newsletter | Il libro degli ospiti | ARCHIVIO | LA POESIA DEL FARO|